Barman, alla FBS di Roma si impara (anche) a fidelizzare il cliente

Barman, alla FBS di Roma si impara (anche) a fidelizzare il cliente

Arriva un seminario dedicato all’arte del bartending dal taglio assolutamente inedito. Perché il corso, oltre ai segreti del mestiere, insegna le strategie per entrare in contatto con il cliente, metterlo a proprio agio, ascoltarlo e fidelizzarlo. Un percorso formativo teorico e pratico che aumenta la competenza, rafforza la capacità di entrare in empatia con il consumatore e non tralascia l’aspetto storico e le nuove tendenze. È l’interessante seminario ospitato dalla FBS di Roma il 12 e 13 dicembre, dalle 10 alle 15, a cura del fondatore e formatore della Coach Academy Giovanni Spissu e del barman Fabio Morelli, da due anni bartender resident del Davai Milano (flagship bar di Russian Standard), precedentemente al Soho House Berlin.

Oggi una buona formazione è quella che divulga non solo la storia e le tecniche di miscelazione, di presentazione e di servizio (indispensabili, tuttavia non sufficienti), ma anche le strategie di comunicazione che contribuiscono a creare una relazione empatica con il cliente, partendo dalla fase di consapevolezza di sé e del proprio talento. Perché per fidelizzare la clientela non basta offrire cocktail di qualità. Per quanto essenziali, ormai è indispensabile capire pure che cosa interessa al cliente. Il che, concretamente, significa mettersi nei suoi panni. Non sono solo parole. Certo, è più facile a dirsi che a farsi.

fabio morelliPrendiamo due situazioni tipo (ma i casi sarebbero infiniti). Il vostro avventore è un appassionato in cerca di una degustazione a tutto tondo? O magari frequenta il bar per il piacere di scambiare due chiacchiere? Insomma, in un mercato sempre più competitivo e in continuo cambiamento, la conquista di una clientela fissa va oltre la vostra abilità pratica e sconfina nella vostra sensibilità psicologica.
Ecco perché questo corso di due giorni è molto utile per chi desidera accrescere il proprio bagaglio culturale in fatto di mixology e apprendere le strategie per conquistare i clienti senza tralasciare l’aspetto storico e le nuove tendenze.

INFO PRATICHE:
Il contributo di partecipazione è di 160 euro.
Al miglior “allievo” sarà offerto uno stage di sette giorni nel Davai Milano e un tour bar nei locali partner di Russian Standard
Facebook: clicca qui

Articoli correlati

Chi ha detto che in Russia le persone sono più distaccate che in Italia? Evgeniy Shashin e Vitalik Ekimenko sono la prova vivente che...

Il dolce, o meglio la dolcezza, è finito in coppetta con Edoardo Banfi, trainer di Planet One Service e bartender del Pikes Bar di...

Filippo Sisti e Luca Vezzali - rispettivamente bar manager e bartender del bar di Carlo e Camilla in Segheria, ristorante milanese sotto la direzione...

Campione internazionale di Flair e collaboratore della scuola Planet One Service, Bruno Vanzan ha portato il cocktail nelle case degli italiani con la partecipazione...

Durante Mixer Educational (evento contenitore tenutosi durante Host 2015 a Fiera Milano), Raffaele Marrocco e Jordy Di Leone, professionisti trainer del team Planet One...

Il coinvolgimento di tutti i sensi è stato trattato anche da Daniele Losquadro, trainer Planet One Service e artefice di Terapia Sensoriale, un laboratorio...

Nulla sembra impossibile quando si è al loro banco bar: colibrì che volteggiano sopra a bicchieri fumanti, nevicate improvvisate fatte con l’ice carving, cocktail...

Anche Max Morandi, trainer della scuola Planet One Service e bartender dello Small Batch di Abano, punta all’orgoglio italiano: sostituisce la grappa ad altri...