“Vertical street food”, nuovi modi per gustare il cibo con Metro Italia

Nuova esperienza di cibo a Milano, grazie all’idea di Metro Italia, da sempre protagonista nel mondo della ristorazione. Si chiama “vertical street food” ed è un nuovo modo di concepire l’arte della cucina, che ha il pregio di valorizzare gli spazi e di adattarsi ad una città che – per necessità e virtù – cresce sempre più in verticale. Ma non solo: un’esperienza che ha il pregio di creare opportunità nuove di incontro e socialità, perchè il cibo oggi è sempre più una questione di condivisione.

In occasione della “Festa delle Attività in Proprio”, Metro Italia ha dato appuntamento sabato 24 e domenica 25 settembre a Milano, città che per sua per natura è incubatrice di mode e nuove tendenze, per lanciare un modello originale di risto-bar, in cui il cibo è stato distribuito dall’alto e gustato in perfetto stile “street food”.

img-2La location del “vertical street food” è stata largo Cairoli angolo Via Dante e i protagonisti, insieme a Metro Italia, sono stati due giovani professionisti della ristorazione meneghina, Antonio e Francesco, proprietari di “Bello & Buono”. Due fratelli con la voglia di sperimentare e valorizzare la cucina mediterranea e riscoprire antichi sapori a partire dalla tradizione napoletana attraverso l’originalissimo “panuozzo”, prodotto di punta della loro offerta.

Scelti da Metro Italia come esempio di imprenditore di una ristorazione dinamica, capace di innovare continuamente e di dare corso a nuove tendenze, i due giovani hanno calato i “panuozzi” direttamente dal “cielo”. È così infatti che lo spazio per la cucina cambia, trasferendosi sul fronte di un palazzo o ai piani più alti, perché oggi sempre di più l’esperienza avviene per le strade, a contatto con amici vecchi e nuovi o semplicemente con compagni di “esperienze di cibo”. Oggi lo street food è infatti la formula che meglio si adatta alle nostre vite, in continuo movimento, in cerca di spazi che permettono l’incontro, il contatto e la condivisone.

Metro ha deciso di raccontarlo e farlo sperimentare in occasione della “Festa delle attività in proprio”, un progetto con cui si celebra lo spirito imprenditoriale di tutti quei lavoratori che gestiscono attività indipendenti nel mondo della ristorazione e per cui ha istituito una vera e propria giornata internazionale a loro dedicata, che sarà l’11 ottobre e che da quest’anno, si ripeterà ogni anno a livello internazionale.