“Una Nastro Azzurro Con”: i vincitori e i maestri del format tivù

Svelati i nomi dei quattro talenti delle categorie Moda, Food, Tech e Design, che parteciperanno al programma televisivo “Portami Lontano”, in onda su Sky da settembre. Ognuno di loro si confronterà con il proprio “Mentore” ma solo uno vincerà il corso presso la “Mind The Bridge” di San Francisco. Si è da poco concluso il concorso “Una Nastro Azzurro Con” e la giuria ha proclamato i quattro giovani vincitori nell’ambito di Moda, Food, Tech e Design, che parteciperanno al programma tivù “Portami Lontano”, in onda a settembre.

Per la Moda è stata scelta Alessandra Ribello, che ha vinto con il progetto “Remade your denim”, che si propone di dare nuova vita al proprio jeans puntando a garantire qualità, stile e sostenibilità; per il Food Andrea Marconi con “Foodoor.it”, un box con tutto ciò che serve (videoricetta compresa) per cucinare una cena top, direttamente consegnato a casa; per il Tech Marco Tittarelli con “Handsapp”, una game app con finalità benefiche che per prima unisce, in un’unica piattaforma, aziende, giocatori ed enti no profit; per il Design Federica Sala con “Interiorbe”, un portale che rende l’Interior Design di qualità accessibile a tutti.

Ognuno dei vincitori si confronterà con il proprio “mentore” nel corso di una puntata del format TV “Portami Lontano”, in onda sui canali della piattaforma Sky da settembre. “La scelta dei maestri da affiancare ai nostri talenti non è stata facile” racconta Sabrina Fontana, Marketing Manager di Nastro Azzurro & Premium Brands “abbiamo puntato su professionisti di rilievo, affermati nel mondo, che rappresentassero al meglio la realizzazione del talento “Made In Italy”, di quel concetto che consideriamo racchiuso in “Ti Porta Lontano”.

Ed ecco i nomi: per la Moda Luca Rubinacci, erede di una famiglia di grandi sarti e fondatore della giovanissima linea prét à porter “Rubinacci”; per il Food Gino Sorbillo, uno tra i pizzaioli italiani più affermati ed apprezzati nel mondo, che spopola sui social network; per il Tech Benedetta Lucini, la General Manager di Uber Italia che, dopo studi ed importanti esperienze all’estero, è tornata in Italia dando il via ad una delle aziende più innovative del periodo; per il Design Lorenza Bozzoli che ha iniziato come Fashion Designer per aziende come Fiorucci, Sergio Rossi, e altre grandi marche, per poi spostarsi sull’industrial design, diventando una delle più importanti “matite” di Alessi.

È stato grande il fermento intorno al concorso che ha portato all’iscrizione di ben 120 giovani talenti con le loro proposte, tutte risultate molto interessanti. “Siamo orgogliosi del successo di questo concorso e della grande adesione dei giovani talenti della Moving Forward Generation” prosegue Sabrina Fontana “un segnale forte che ci conferma quanto i giovani italiani siano desiderosi di crescere, di mettersi in gioco e, appunto, andare lontano”
Questa sarà un’estate speciale per i vincitori che saranno impegnati nelle riprese del format, nella comunicazione dello stesso, e nello sviluppo delle proprie attività. Solo uno di loro, però, vincerà il premio tanto ambito: sviluppare la propria idea grazie ad un corso presso la prestigiosa start up school “Mind The Bridge” di San Francisco. Nastro Azzurro seguirà, attraverso i propri canali social, tutta l’esperienza dei prossimi mesi, in modo da rendere il più possibile condivisa l’avventura di questi giovani talenti che si stanno impegnando per realizzare i propri sogni.
Tutti i contenuti digitali di Nastro Azzurro saranno accompagnati dall’hashtag #TiPortaLontano, contenitore di idee e esperienze della Moving Forward Generation. Le informazioni sui vincitori, sui maestri e su quanto accadrà nei prossimi mesi sono disponibili sul sito www.nastroazzurro.it
I maestri e i talenti

Nastro-Azzurro_Maestri-e-talenti_insieme

Moda
Il Maestro: Luca Rubinacci
Fashion designer, figlio d’arte e imprenditore, è la terza generazione di un atelier d’alta sartoria napoletana che ha sedi in diverse parti del mondo. Per il suo stile da anni compare nella classifica tra i 10 Best International Men Dressed di GQ UK.

Il Talento: Alessandra Ribello
Alessandra Ribello nasce a Pescara nel 1986 e coltiva da sempre la sua passione per il mondo del fashion. Presenterà a Luca Rubinacci il suo progetto Remade Your Denim con il quale vuole dare nuova vita al denim perseguendo gli obiettivi di sostenibilità, qualità e stile.

Food
Il Maestro: Gino Sorbillo
È uno dei pizzaioli napoletani più apprezzati al mondo per tradizione ed eclettismo. Sa coniugare i saperi della tradizione, utilizzando le migliori materie prime, con la voglia di sperimentazione. Ha fondato l’Accademia della Pizza.

Il Talento: Andrea Marconi
Emiliano doc, classe 1982, Andrea Marconi è appassionato del mondo del food a 360° e presenterà a Gino Sorbillo fooddor.it un servizio di consegna a domicilio di ingredienti già dosati per cucinare una ricetta precisa, risparmiando così tempo ed evitando gli sprechi.

Design
Il Maestro: Lorenza Bozzoli
Industrial designer con un passato nella moda, lavora per grandi nomi come: Alessi, Moooi, Spazio Pontaccio, Antiquità. Ha partecipato a importanti manifestazioni di settore esponendo le sue creazioni al Salone del Mobile 2015, La Triennale di Milano, al National Design Museum di New York.

Il Talento: Federica Sala
Nasce a Milano nel 1989, Federica Sala matura la sua esperienza in diversi studi di architettura di Bergamo, Lecco e Milano spaziando tra l’industrial design, la progettazione residenziale e il retail. Presenterà a Lorenza Bozzoli Interiorbe, un portale online che rende l’interior design di qualità accessibile a tutti. Una vera community in crescita con professionisti del settore.

Tech

Il Maestro: Benedetta Lucini
General Manager di Uber in Italia, dopo il Master in Business Administration in Usa e diversi anni di esperienza all’estero (USA, UK, Malesia) è tornata in Italia per guidare una delle realtà più innovative del momento.

Il Talento: Marco Tittarelli
Marco Tittarelli, classe 1987, vive nelle Marche e unisce la sua passione per la tecnologia con una approccio sociale. Presenterà a Benedetta Lucini Handsapp, la game App pensata per la beneficenza. Riunisce in una sola piattaforma aziende, giocatori ed enti no profit.