Trend/ Il cocktail bar al posto della reception al The Box di Riccione

Avete mai sentito parlare dell’Hotel The Box di Riccione, il primo albergo italiano dove al posto della reception c’è un cocktail bar con cucina aperta tutto il giorno specializzato in food pairing?

Più che un trend, il The Box di Riccione è un segnale del cambiamento in atto. Perché negli hotel si accede ancora quasi sempre al bar passando dalla hall dell’albergo, ma la rivoluzione del desk front è iniziata. Imprenditori, quindi, prendete nota.

MAD inside THE BOX

IL FORMAT
L’Hotel The Box di Riccione, il primo albergo italiano dove il cocktail bar con cucina (il Mad) occupa la hall al posto della reception, si rivolge a un pubblico di giovani adulti e non ammette clienti minori di 10 anni. Il format, innovativo, originale e replicabile, è stato ideato da Marianna Chiaraluce e Alfredo Monetti -coppia nella vita e sul lavoro-, fondatori della società di consulenza specializzata in sviluppo di nuovi concept alberghieri Hospitality Mood. Lei di Cattolica, lui di Riccione, hanno deciso di acquistare l’ex Sixty Hotel per riqualificare una struttura ormai in degrado, dopo anni di abbandono, e di riflesso incrementare lo splendore alla città. E hanno pensato di puntare sul restaurant cocktail bar con cucina aperta dalle 7 alle 23, con orario continuato, per trasformare l’albergo in un luogo d’incontro per gli abitanti della città. Senza sottovalutare l’importanza di ospitare eventi per incrementare il business. In questa logica all’ultimo piano del The Box è stata creata un’area speciale con suite come L’Appartamento, una vera e propria casa con terrazza sul mare, bancone bar e cucina a vista pensata per soddisfare la richiesta di cene tra amici a cura del personal chef dell’hotel, feste di compleanno esclusive, party aziendali, conferenze stampa et similia.

IL MAD MEET AND DRINK IN PILLOLE
Il Mad (ovvero, matto in inglese, ma anche acronimo di meet and drink), cambia pelle come un camaleonte nell’arco della giornata e adatta offerta, luci e servizio a seconda della fascia oraria. Risultato? Il locale è diventato in pochi mesi un punto di riferimento per gli abitanti di Riccione e dintorni, “grazie al passaparola dei clienti soddisfatti, alle collaborazioni instaurate con aziende e organizzatori di eventi cittadini e alla buona comunicazione su Facebook e Instagram”, chiariscono i titolari Marianna Chiaraluce e Alfredo Monetti.
L’offerta food&beverage
La cucina è sempre aperta: si può ordinare quello che si vuole, all’ora che si vuole. Dal toast al salmone alla cheese-cake, dalle uova strapazzate alla caesar salad fino al pesce fresco alla griglia. Stesso discorso per il bar, che propone una cocktail list con 8 signature a tema (la prima lista è un omaggio ai più famosi hotel del mondo) creati dal resident Francesco Esposito e dal guest barman Federico Ascani. Ecco quindi per esempio in omaggio all’Overlook Hotel di Shining una rivisitazione del Moscow Mule con profumi di menta e di pino e in onore dell’Hotel Costes di Parigi un twist della vodka sour con camomilla, vermouth bianco e lime.