Torrefazioni, l’analisi delle migliori 270 nel triennio 2017-2019

Monitoraitalia (Competitive Data) ha pubblicato l’analisi dei bilanci delle prime 270 società di capitali appartenenti al settore del caffè per il triennio 2017-2019.

I ricavi cumulati registrano una lieve crescita dello 0,8%, dove le regioni del Sud e delle isole primeggiano con una variazione positiva del +5,4%, seguite dalle regioni del Nord Est con un incremento del 3,3%, mentre sono di segno opposto le regioni del Centro che flettono dell’1,1% e quelle del Nord Ovest, in flessione dell’1,8%.

L’analisi dell’andamento dei ricavi per classi di fatturato favorisce le torrefazioni con ricavi compresi tra 10 e 30 milioni di euro, in crescita del 3,4%, seguite, con una crescita dello 0,5% dalle torrefazioni con ricavi superiori ai 30 milioni di euro. Sono in controtendenza, -0,6%, le torrefazioni con ricavi inferiori ai 10 milioni di euro.

Il bilancio medio settoriale, calcolato con la metodologia proprietaria Csi-Competitive Sectoral Indicator (adottata a livello internazionale anche da Statista), mostra i seguenti indici di redditività.

• Il Roe medio nel 2019 è stato del 6,8%, in flessione rispetto al 9,0% del 2018.
• Il Roi medio è stato pari al 7,5% nel 2019, anch’esso in flessione rispetto al 9,6% del 2018.
• Il Ros medio è stato pari al 5,9% nel 2019, in flessione rispetto al 7,4% del 2018.

Ne segue una flessione anche per l’Ebitda medio rispetto al fatturato, o ebitda margin, passato dal 14,0% del 2018 al 13,1% del 2019.

Ulteriori approfondimenti sono disponibili a questo link.