Tenuta Venissa, quando la vigna è arte

Una location davvero unica – che è insieme dimora storica, boutique hotel con sei suite, vigna e ristorante stellato Michelin – diventa la cornice di una mostra artistica.

La Tenuta Venissa, nell’Isola di Mazzorbo, a Venezia, è il luogo scelto per ospitare Artbags in Venice, l’esposizione di Luciano Bobba che presenta un’installazione di 28 Artbags (stampa fine art giclée su tela), coloratissimo progetto creativo nato dall’osservazione degli spettatori alla 55° Esposizione Internazionale d’arte contemporanea di Venezia 2013. La kermesse sarà in scena dal 27 settembre al 26 ottobre, in occasione della Biennale di Architettura di Venezia.

Riportata all’originario splendore dalla famiglia Bisol, la Tenuta Venissa racchiude un’antica vigna murata ed è insieme dimora storica, boutique hotel con sei suite, e ristorante stellato Michelin affidato alle creazioni della chef Antonia Klugman. All’interno di questa vigna, i Bisol hanno recuperato la Dorona, storico vitigno autoctono veneziano, coltivato all’epoca dei Dogi e perso nei secoli. Da un ettaro di vigneto sono nate 3911 preziose bottiglie da 0,50 l – vendemmia 2011 -: un vino unico e raro che omaggia le tre tradizioni di Venezia: il vino, l’oro ed il vetro. Per questo l’etichetta è stata sostituita da una foglia d’oro zecchino battuta a mano e fusa nella bottiglia all’interno dei forni della vetreria Carlo Moretti a Murano.

Nella gallery alcune immagini di Venissa

Venissa 4 - Credits Francesco Galifi