pubblici esercizi

30 Novembre 2022

Pos, conferma del Governo: l'obbligo partirà da 60 euro


Pos, conferma del Governo: l'obbligo partirà da 60 euro

L’obbligo di accettare i pagamenti digitali con carta e bancomat, senza incorrere in sanzioni, resta fissato a 60 euro.

E' l'ultimo capitolo di una vicenda, quella del tetto per l'utilizzo del contante negli esercizi commerciali, che si potrà dire conclusa solo con la definitiva approvazione della legge di bilancio 2023 entro il 31 dicembre. Così, in attesa che i dubbi sollevati dall'Unione Europea vengano risolti (le nuove regole sul contante per Bruxelles vanno nella direzione sbagliata, ndr), il testo della manovra per il 2023 è stato bollinato dalla Ragioneria dello Stato, firmato dal capo dello Stato Sergio Mattarella e trasmesso alla Camera.

Mini-pagamenti anche in contanti

Come si ricorderà, Bruxelles in passato aveva cercato di incentivare l’uso di carte e bancomat per ridurre l’evasione fiscale anche in Italia, nell'ambito degli impegni presi per ottenere i fondi comunitari del Pnrr. Una raccomandazione recepita dal secondo decreto Pnrr, varato dall'esecutivo Draghi ad aprile, che aveva fissato la data di inizio delle sanzioni al 30 giugno 2022 (la sanzione avrebbe dovuto essere di 30 euro, aumentata del 4% del valore della transazione per la quale fosse stata rifiutata l'accettazione del pagamento).

Adesso invece, l'inversione di rotta. Con lo scopo di rendere più facile l’uso del contante, infatti, la legge di bilancio 2023 prevede che, per le cifre inferiori a 60 euro, i commercianti non saranno più tenuti ad accettare i pagamenti con carte di credito e bancomat, e le multe verranno sospese

Le reazioni delle associazioni

Contraria alla nuova impostazione sono le associazioni dei consumatori. “Chiediamo l’intervento della Commissione Ue, vista la palese violazione degli obiettivi fissati con il Pnrr. Non solo per gli esercenti è più veloce il pagamento, ma si facilita il pagamento degli stranieri e si fidelizza il cliente rispondendo alle sue richieste ed esigenze”, dice ad esempio il presidente dell’Unione Nazionale Consumatori, Massimiliano Dona.

"Una misura che esalta chiaramente il rischio di facilitare l’evasione fiscale, così come del resto viene fatto con la norma che innalza il tetto ai contanti fino a 5.000 euro", commenta Federconsumatori.

A loro ribatte Sergio Paolantoni, presidente Fipe Roma e proprietario del Caffè Palombini all'Eur. "Il pagamento digitale è sostanzialmente accettato ovunque e nella bozza della legge di bilancio viene confermato il suo utilizzo. Quello che viene a mancare è la sanzione per la mancata accettazione per importi sotto i 60 euro", spiega. "Trovo che sia concettualmente corretto: noi siamo assolutamente a favore dell’utilizzo della moneta elettronica essendo un sistema ormai diffuso in tutto il mondo, ma ciò che chiediamo è che vengano azzerate le commissioni bancarie per i piccoli importi. Chi ha un’attività commerciale paga le commissioni agli istituti bancari anche sull’Iva, è un meccanismo troppo oneroso, basti pensare al caffè. Così come per legge noi esercenti dobbiamo avere il Pos e accettare pagamenti digitali, per legge chiediamo al nuovo governo che venga detto alle banche di abbattere le commissioni per importi piccoli, la soglia potrebbe essere 25 euro ad esempio”.

TAG: CAFFè DIEMME,POS,PALOMBINI,PAGAMENTI DIGITALI,CASHLESS,SERGIO PAOLANTONI,LEGGE DI BILANCIO 2023,FIPE ROMA

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook Seguici su Instagram

Oppure rimani sempre aggiornato sul mondo del fuori casa iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

07/12/2023

Ivan Geraci vince l’edizione 2023 della Elephant Gin National Competition, la gara di bartending promossa da Elephant Gin. Il bartender della Sartoria di Palermo è salito sul gradino più alto del...

07/12/2023

Natfood presenta una nuova referenza della famiglia Gin-co, il caffè al ginseng: Gin-co Liquirizia ha la stessa qualità e cremosità del tradizionale Gin-co Original, ma con uno spiccato sapore di...

07/12/2023

Quasi 5 giovani italiani su 10 si sentono davvero se stessi in compagnia degli amici, soprattutto se davanti a una birra e una pizza. A dirlo è un'indagine condotta da Birra Moretti in...

07/12/2023

Majestas, il Gruppo di proprietà di Flavio Briatore e Francesco Costa che al suo interno annovera i marchi Billionaire, Twiga e Crazy Pizza in apertura anche a Catania, amplia e diversifica la...

 

QUALE E' L'INGREDIENTE SEGRETO PER UN BUON CAFFE'?Non ci sono dubbi, è l'acqua. Per questo Brita ha inventato un innovativo sistema di...


Aquademy by Brita è l'esclusivo programma multilivello per diventare esperti dell’acqua e dei suoi ambiti di applicazione.Il corso, suddiviso in livelli, è rivolto a tutti i clienti BRITA dei...


Per renderti un vero esperto dell’acqua, abbiamo studiato per te un percorso completo di formazione professionale a più stadi per raggiungere la vetta della competenza tecnico professionale...


Iscriviti alla newsletter!

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

I VIDEO CORSI


ROMA BAR SHOW


BEER&FOOD ATTRACTION 2023






I LUNEDÌ DI MIXER

Nell’antica Grecia era una medicina, destinata a chi soffriva di inappetenza. A realizzarla nel V secolo avanti Cristo sarebbe stato il medico Ippocrate, mettendo a macerare dei fiori nel vino. E...


Il mondo dei pubblici esercizi e dell’accoglienza si tinge sempre più di rosa, grazie alle tante lavoratrici e (più raramente) imprenditrici che danno un contributo strategico alla sua crescita....


Per valutare l’andamento del fuori casa non basta guardare ai fatturati, in particolare in una congiuntura di marcata inflazione come quella attuale, che spinge al rialzo i prezzi.È necessario,...


Come sono cambiati i target di clientela e i momenti di consumo rispetto al pre-pandemia?Immediando – società specializzata nell’acquisire, gestire e rendere fruibili le informazioni raccolte su...


Dal 28 novembre al 2 dicembre Roma ospiterà l’IBA World Cocktail Championship 2023, un appuntamento con i cocktail e flair bartender più importanti del mondo.E tra questi ci sarà anche Giorgio...



Quine srl

Direzione, amministrazione, redazione, pubblicità

Tel. +39 02 864105 | Fax +39 02 72016740 | P.I.: 13002100157

©2023 - Tutti i diritti riservati - Responsabile della protezione dati: dpo@lswr.it
Privacy Policy

Top