13 Ottobre 2021

Dall'horeca allo street food, Cattel rifornisce nuovi canali di consumo

di DALLE AZIENDE


Dall'horeca allo street food, Cattel rifornisce nuovi canali di consumo

La pandemia? Un momento di forte cambiamento, sì, ma non necessariamente in negativo se, come in Cattel Spa, c’è la volontà di cogliere le nuove opportunità di un mercato in forte rivoluzione. Come? Adattandosi ai nuovi equilibri con creatività e propositività. Sono proprio queste le caratteristiche che hanno permesso all’azienda veneta - già leader nella distribuzione di prodotti alimentari nel settore ho.re.ca - di continuare a dare prova della propria solidità affermandosi anche in segmenti ancora poco esplorati in Italia. Grazie alla collaborazione con Buffalo Beer, noto organizzatore di eventi nonché divulgatore delle cultura dello street food nel nord-centro Italia, Cattel diventa distributore di riferimento anche in questa nicchia della ristorazione, sempre più riconosciuta e apprezzata.

Lo street food, ovvero il cibo acquistato e consumato per strada, in piedi, è vista dal consumatore come una soluzione veloce, comoda e, in più, fedele alle tradizioni gastronomiche locali. E’ spesso reperibile in vari angoli della città, servito in chioschi e furgoncini posizionati presso mercati, sagre o eventi locali. Originariamente nato per sfamare con poca spesa, oggi ha mutato la sua natura proponendo un’offerta raffinata, ricercata e di qualità. Le parole d’ordine sono freschezza ed eccellenza della materia prima, caratteristiche che da sempre contraddistinguono l’offerta di Cattel e che, combinate alle specifiche competenze di Buffalo Beer, trasformano lo streetfoodin una scelta gourmet, resa ancor più trendy dalla conversione dei furgoncini di un tempo in attrezzatifood truck paragonabili a vere e proprie cucine mobili stellate.

Dal panino d’autore al cibo etnico, dall’arancino alla piadina fino agli arrosticini, il cibo che verrà servito potrà contare su tutta la qualità e la varietà dell’offerta Cattel, che – pioniera d’impresa – ha aperto nuove frontiere e ampliato il segmento Away from home trasformando lo street food in “Gourmet on the road”. “Siamo felici di essere presenti anche in questo canale, e soprattutto, di essere stati riconosciuti e scelti da Buffalo Beer” dichiara Giandomenico Baita, direttore commerciale di Cattel SpA. “Si tratta di una realtà esperta, referenziata, attivain varie regioni e che,più di ogni altro, può sfruttare il vantaggio di poter contare sulla nostra ampia e sempre aggiornata selezione di prodotti alimentari per proporre ovunque e senza alcuna difficoltà di reperimento le specialità del territorio”.

Considerazione sostenuta anche dal titolare della società pesarese di eventi, Fabrizio Camilli, per il quale “Non è sempre facile avere la pronta disponibilità di specifici generi alimentari per preparare quantità di volta in volta variabili di specialità locali. Ci capita di essere presenti ad una fiera con uno stand che serve 800 hamburger in un giorno o arrostisce4000 arrosticini in 2 ore o, ancora, di trovaci in una piazza, fulcro di una festa paesana, e di dover gestire un articolato menù pensato ad-hoc per l’occasione… Le situazioni che soddisfiamo sono molte, ed è impagabile poter contare su un unico fornitore che garantisce qualità, quantità, varietà e tempistiche”.

Lo streetfood è destinato a determinare in misura sempre più rilevante le abitudini alimentari italiane e Cattel è fiera di farsi promotrice, insieme a Buffalo Beer, di un life-style che mette in primo piano la qualità e la convivialità informale, fattori che da sempre contraddistinguono il concetto di alimentazione del nostro Paese.

TAG: STREET FOOD,CATTEL,BUFFALO BEER,GIANDOMENICO BAITA,FABRIZIO CAMILLI

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook Seguici su Instagram

Oppure rimani sempre aggiornato sul mondo del fuori casa iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

15/04/2024

Drink con il vino (e lo champagne) tra gli ingredienti base: come hanno rilevato numerose survey è questa una delle principali tendenze del 2024 della mixology internazionale sulla cui scia...

15/04/2024

Sostenibili a tavola? Un desiderio comune. Anche tra gli utenti di TheFork, l’app per la prenotazione che gestisce 20mila ristoranti in tutta Italia. Di questi, 1133 segnalano la proposta di piatti...

A cura di Anna Muzio

15/04/2024

Raddoppio a Milano per La Esse Romagnola: al ristorante di via Tortona ora si aggiunge la nuova apertura nel quartiere Isola, in via Ugo Bassi 14, ai piedi di "Primo", il building di 8.500 metri a...

15/04/2024

Italia senza vino? Quali sarebbe le conseguenze perla nostra economia? E ancora: in che misura gli allarmismi europei stanno danneggiando il comparto? Ad analizzare l'impatto in caso di un'ipotetica...

 

Intelligente e interconnesso, capace di assicurare non solo una protezione ottimale delle macchine da caffè, ma anche una qualità costante in tazza e un servizio più efficiente. Sono i 'plus'...


Intelligente e interconnesso, capace di assicurare non solo una protezione ottimale delle macchine da caffè, ma anche una qualità costante in tazza e un servizio più efficiente. Sono i 'plus'...


Iscriviti alla newsletter!

I PIÙ LETTI

È andata all'amaro Amara la medaglia d'oro della Spirits Selection del Concours Mondial de Bruxelles: il riconoscimento, ottenuto a due anni di distanza da quello al World Liqueur Awards, è frutto...


I VIDEO CORSI







I LUNEDÌ DI MIXER

Si sente spesso dire che tra gli ingredienti fondamentali per il successo di un pubblico esercizio ce n’è uno non certo facile da reperire: l’esperienza. Se è così, allora Tripstillery va sul...


Altro che Roma e Milano: i cocktail bar piacciono e funzionano anche in piazze lontane dai circuiti classici dei grandi centri urbani e delle località turistiche famose. La prova più eclatante è...


Dal 2001 Christian Sciglio e Guido Spinello si sono dati una missione: far vivere un’esperienza autentica di una casa del Sud Italia, e precisamente siciliana, accogliendo al meglio i clienti nel...


Quanto ne sappiamo noi italiani di grappa? Troppo poco, a giudizio di Leonardo Pinto di Grappa Revolution, che in questa puntata de Il Lunedì di Mixer ci spiega come viene definito – in base...


In qualsiasi drink list che si rispetti è indispensabile inserire dei cocktail analcolici, così da rispondere alle attese di chi per motivi religiosi, di salute, culturali o semplicemente perché...



Quine srl

Direzione, amministrazione, redazione, pubblicità

Tel. +39 02 864105 | Fax +39 02 72016740 | P.I.: 13002100157

©2024 - Tutti i diritti riservati - Responsabile della protezione dati: dpo@lswr.it
Privacy Policy

Top