pubblici esercizi

28 Settembre 2021

Turismo enogastronomico, la chiave di lettura è ‘sostenibilità’


Turismo enogastronomico, la chiave di lettura è ‘sostenibilità’

Cambia il turismo enogastronomico, le evidenze del rapporto "Turismo enogastronomico e sostenibilità" di Roberta Garibaldi.

 

Approccio green e socialmente responsabile, sono questi i must che oggi caratterizzano il turismo enogastronomico. Parola di Roberta Garibaldi e delle evidenze del suo rapporto sul “Turismo enogastronomico e sostenibilità”, presentato nel corso del Festival del Giornalismo Alimentare.

Il focus è sulla sostenibilità, ricercata dal 71% dei turisti italiani, che dichiarano di apprezzare il fatto che un’azienda sia impegnata nel sostegno di una comunità locale.

“La filiera agro-alimentare italiana rappresenta un’eccellenza, connotandosi sempre più per approcci che cercano di minimizzare gli impatti ambientali e, al contempo, massimizzare i benefici per i dipendenti, la comunità e il territorio”, spiega infatti Garibaldi. “È certamente un ottimo punto di partenza, ma non è sufficiente. È opportuno, infatti, che anche tutte le componenti dell’esperienza turistica diventino sostenibili in ogni accezione, dalla degustazione al trasporto, passando per la comunicazione. E tutto questo va adeguatamente comunicato al turista prima e durante l’esperienza”.  

Sostenibilità ambientale e sociale, dunque, ma anche economica. A sostenerlo è Maria Elena Rossi, Direttrice Marketing di ENIT che osserva: “Un’altra grande sfida sarà quella di conciliare la sostenibilità sociale e ambientale con quella economica. Quest’ultima estate, dove il turismo domestico è stato predominante, è stata riportata in evidenza l’importanza dell’autenticità delle tradizioni e delle tipicità culturali. Per questo anche quelle mete solitamente abituate a un turismo prettamente internazionale hanno dovuto reinventarsi tanto nei menù, quanto negli orari e negli ingredienti.”

Ultima, ma non ultima, la strategia comunicativa: tassello fondamentale per coinvolgere nel nuovo approccio sostenibile.

Su questo punto, però, occorre ancora lavorare:  “Molte delle nostre aziende – commenta infatti Maria Elena Rossi -  sono sostenibili ma non sanno comunicarlo all’esterno, per questo sarà necessario imparare a farlo, soprattutto attraverso la comunicazione digitale. Il nostro non è un problema culturale, perché non abbiamo nulla da invidiare agli altri paesi, ma è la scarsa capacità di dare un valore reale a quello che si fa a favore dell’ambiente.”

TAG: CAFFè DIEMME,FESTIVAL DEL GIORNALISMO ALIMENTARE

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook Seguici su Instagram

Oppure rimani sempre aggiornato sul mondo del fuori casa iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

17/07/2024

Surgital sempre più a trazione green: nel piano industriale 2023-2025 sono stati destinati 20 milioni di euro all’ammodernamento degli impianti e delle strutture presso lo stabilimento di...

17/07/2024

L'appuntamento è per giovedì 18 luglio, dalle ore 18:00, presso Ditta Artigianale a Firenze. In agenda c'è lo Shh Party, evento organizzato insieme all’Associazione Duepunti che prevede che...

17/07/2024

Dopo Milano e Roma adesso tocca a Porto Cervo. El Porteño aggiunge un nuovo tassello alla suaofferta di alta ristorazione in stile argentino già presente nelle due città (quattro e...

16/07/2024

Un formato nuovo di zecca, capace di soddisfare tutte l più recenti necessità in termini di sostenibilità. Ma non solo, perché la J.Gasco Indian Tonic in lattina da 150 ml, ultima arrivata nella...

 


Una soluzione di filtrazione ad alte prestazioni in grado di soddisfare le esigenze principali nelle cucine professionali quando si parla di vapore e lavaggio. Si chiama BRITA...


Intelligente e interconnesso, capace di assicurare non solo una protezione ottimale delle macchine da caffè, ma anche una qualità costante in tazza e un servizio più efficiente. Sono i 'plus'...


Iscriviti alla newsletter!

I PIÙ LETTI

È andata all'amaro Amara la medaglia d'oro della Spirits Selection del Concours Mondial de Bruxelles: il riconoscimento, ottenuto a due anni di distanza da quello al World Liqueur Awards, è frutto...


I VIDEO CORSI







I LUNEDÌ DI MIXER

Si sente spesso dire che tra gli ingredienti fondamentali per il successo di un pubblico esercizio ce n’è uno non certo facile da reperire: l’esperienza. Se è così, allora Tripstillery va sul...


Altro che Roma e Milano: i cocktail bar piacciono e funzionano anche in piazze lontane dai circuiti classici dei grandi centri urbani e delle località turistiche famose. La prova più eclatante è...


Dal 2001 Christian Sciglio e Guido Spinello si sono dati una missione: far vivere un’esperienza autentica di una casa del Sud Italia, e precisamente siciliana, accogliendo al meglio i clienti nel...


Quanto ne sappiamo noi italiani di grappa? Troppo poco, a giudizio di Leonardo Pinto di Grappa Revolution, che in questa puntata de Il Lunedì di Mixer ci spiega come viene definito – in base...


In qualsiasi drink list che si rispetti è indispensabile inserire dei cocktail analcolici, così da rispondere alle attese di chi per motivi religiosi, di salute, culturali o semplicemente perché...



Quine srl

Direzione, amministrazione, redazione, pubblicità

Tel. +39 02 864105 | Fax +39 02 72016740 | P.I.: 13002100157

©2024 - Tutti i diritti riservati - Responsabile della protezione dati: dpo@lswr.it
Privacy Policy

Top