Super green pass, locali aperti ai vaccinati anche in zona arancione

Il governo ha approvato all’unanimità il decreto sul cosiddetto “super green pass” o “green pass rafforzato”, che introduce un doppio binario tra chi è immunizzato e chi invece sceglie di ottenere la certificazione con il tampone (la cui validità tamponi non cambia, mentre quella del super green pass ottenuto con vaccinazione scende da 12 a 9 mesi).

In pratica, a partire dal 6 dicembre e fino al 15 gennaio, in zona bianca o gialla l’accesso alle attività ricreative – ristoranti al chiuso, cinema, teatri, stadi – è possibile esclusivamente ai vaccinati o ai guariti dal Covid, mentre il green pass ottenuto con tampone consentirà solo l’accesso ai luoghi di lavoro e ai mezzi di trasporto (non più solo a lunga percorrenza, ma anche locali, regionali e interregionali). Non solo: il green pass (anche semplice) sarà richiesto poter accedere ad alberghi e spogliatoi per l’attività sportiva.

In caso di zone arancioni, inoltre, il decreto prevede che le restrizioni saranno valide solo per chi non fosse dotato di super green pass. Riporta infatti il testo ufficiale: “Nelle zone gialla e arancione, la fruizione dei servizi, lo svolgimento delle attività e degli spostamenti, limitati o sospesi ai sensi della normativa vigente, sono consentiti esclusivamente ai soggetti in possesso di una delle certificazioni verdi COVID-19 di cui all’articolo 9, comma 2, lettere a), b) e c-bis), nel rispetto della disciplina della zona bianca”.

Il che significa che vaccinati e guariti potranno dunque continuare a frequentare bar e ristoranti, così come musei, fiere, cinema, teatri, palestre e piscine. Che, di conseguenza, non saranno costretti alla chiusura. “Un principio che avevamo condiviso negli incontri dei giorni scorsi con i rappresentanti del governo”, spiega a Mixer Planet Aldo Cursano, vicepresidente vicario della Fipe Confcommercio – Federazione Italiana Pubblici Esercizi. “Si penalizzano – aggiunge – le persone non vaccinate, quindi quel 10% della popolazione e non le imprese ed il 90% dei cittadini vaccinati secondo le modalità stabilite”. Allo stesso modo, le limitazioni agli spostamenti previsti in zona arancione riguarderanno solo chi foose sprovvisto di green pass o lo avesse nella versione “non rafforzata”.

Clicca qui per scaricare il decreto del governo sul “super green pass”