Sturbucks sospende le vendite online. La strategia della nuova coo Brewer

Svolta a sorpresa nella strategia di e-commerce di Starbucks. Nei giorni scorsi il gruppo ha deciso di sospendere le vendite online. “Affideremo i nostri prodotti a piattaforme di operatori terzi che fanno questo mestiere e lo sanno fare bene”, ha dichiarato al Corriere della Sera Rosalind Brewer (nella foto) nella sua prima intervista dopo la nomina a chief operation officer, avveuta lo scorso 2 ottobre.

La numero due del gruppo va ad affiancare il ceo Kevin Johnson, secondo il nuovo assetto di vertice disegnato dal patron Schulz, che ha lasciato la guida restando però presidente operativo.

Brewer non è solo la prima donna a guidare la multinazionale del caffè ma è anche la prima dirigente afroamericana a capo di un colosso della new economy come Sturbucks. La manager ha lavorato per oltre vent’anni nel gruppo della distribuzione Walmart, dove ha salito tutti i gradini della carriera fino a diventare chief executive di Sam’s Club, controllata dal gruppo Usa di supermercati.