Stop alla plastica monouso: il test di Starbucks nell’aeroporto di Gatwick

L’onda verde tocca (anche) Starbucks. Insieme all’associazione ambientale Hubbub, la catena ha deciso di avviare all’aeroporto londinese di Gatwick una iniziativa tesa a fermare il consumo delle tazze usa e getta e a stimolare i clienti a scegliere quelle riutilizzabili. Per la prima opzione – si legge su Il fatto quotidiano – è necessario pagare 5 pence; la seconda invece viene prestata gratis dal punto di vendita.

Si tratta dello stesso schema utilizzato per un test dalla multinazionale americana del caffè e dell’associazione a luglio 2018. E se anche soltanto 250 consumatori al giorno restituissero la tazza, a fine mese quelle risparmiate sarebbero 7.000.

Starbucks ha messo a punto anche un sistema per tracciare il numero delle tazze restituite, pianificando vari punti di raccolta – anche vicino all’imbarco – in modo da massimizzare i resi.