Sorsi di Lune, le Donne del vino della Campania fanno cultura

Saranno oltre 50 le Donne del vino della Campania, tra vignaiole, ristoratrici, enotecarie, chef, sommelier, che si riuniranno lunedì 22 giugno al Circolo Canottieri Napoli per presentare Sorsi di Lune. Si tratta di un evento che interpreta il vino come occasione di incontro, confronto e convivialità;  un appuntamento dedicato alla cultura del bere e al sodalizio rosa. Alla sua quinta edizione e con il patrocinio morale di Slow Food Campania, di NAPOLIperEXPo’ e dell’Unione Industriali di Napoli, l’evento si rinnova e dà spazio a chef, ristoratori e produttori vitivinicoli “amici delle Donne del vino”.  La serata si apre alle 17.30 con un momento di confronto ed approfondimento: il convegno “Cibo e Vino, energie del futuro” in linea con i temi rilanciati da Expo Milano 2015. Giuseppe Orefice, Anna Maria Colao, Bianca D’Angelo, Assessore alle politiche sociali e Marco Rossi docente di Marketing si confrontano sul tema “cibo e vino come salute, cultura, energia, sviluppo per il futuro”. Il convegno vede la partecipazione straordinaria di Sveva Casati Modigliani. Alle 20.30 si apre la Grande Degustazione con un percorso enogastronomico il cui tema è “La cucina di tradizione, garanzia del futuro”. Per la prima volta, accanto alle socie ristoratrici e chef – Rosanna Marziale de Le Colonne, Anna Chiavazzo de Il Giardino di Ginevra, Antonella Rossi di Napoli Mia, Rosaria Galdiero del Veritas, Antonella Cosentino de Il Gabbiano, Gabriella Ciolfi di Alos Club, Lorella di Porzio di Umberto, Maddalena Giuliano de Gli Scacchi e Caterina d’Alessandro de La Locanda del Falerno – si esibiranno alcuni chef ospiti: Lucia Di Somma di Piazzetta Milù, Fabiana Scarica di Villa Chiara, Fiorella Breglia di Cucino per amore, Eleonora di Pietro di Madam Bonbon con lo chef itinerante Carlo Olivari, la foodblogger Antonella Iandolo.

Ovviamente, largo spazio è riservato ai vini: oltre a quelli delle socie campane produttrici – Villa Dora, Villa Matilde, Masseria Felicia, Cantine di Criscio, Quintodecimo, Di Somma, Famiglietti, Le Vigne di Raito, Terredora, Scala, Tenuta Cavalier Pepe, Donnachiara, I Favati, Terre del Principe, Antico Castello, Astroni, Donna Grazia, La Sibilla, Sorrentino – ci saranno i vini di alcune delle cantine visitate quest’anno dalle Donne del vino in Spagna, Francia e in Italia. Per la prima volta a Sorsi di Lune sarà possibile degustare i vini spagnoli di Torres, Pares Balta e Clos de l’Obac ma anche i toscani di Fattoria di Palazzo Vecchio, gli altoatesini di Terlano, gli abruzzesi di I Fauri. Specialità tipiche campane anche per gli assaggi, con i latticini del Caseificio  Ponte a Mare, i taralli di Leopoldo, il pane con grani antichi della Masseria Monte Ofelio, i rustici del Panificio Arte Bianca di Bacoli, i confetti Maxtris, il gelato 100% naturale di Mennella, la pasticceria di Bellavia, le liquirizie della storica Amarelli, la pasta di Gragnano Igp di Pastificio dei Campi.