Si chiama Restaurant 356 il primo ristorante firmato da Porsche

11162193_379519242254890_7981408208071018498_nPorsche espande le sue attività indirizzate al coinvolgimento della clientela, aggiungendo al faraonico Experience Center di Atlanta, negli Stati Uniti, il suo primo ristorante ‘griffato’. E lo battezza 356, come l’iconica prima sportiva della sua storia, a sottolineare come questo sia il punto di partenza di un nuovo, rivoluzionario, aspetto del business automobilistico. Il Restaurant 356 è stato realizzato al secondo piano del Porsche Building a fianco della pista di oltre 2 chilometri dove i clienti della Casa di Stoccarda possono provare in tutta tranquillità i suv e le sportive della gamma attuale (i test si effettuano a pagamento, con prezzi compresi tra 300 e 750 dollari per un programma di un’ora e mezzo) o guidare le proprie Porsche d’epoca, magari appena restaurate nel Classic Center che fa parte del complesso.

11174961_380227338850747_1206543639558688772_nArredato in uno stile contemporaneo ma con forti richiami al passato – come alcuni divani che riprendono le imbottitura dei sedili della 356 – il primo ristorante firmato da Porsche propone un menù che unisce la qualità degli ingredienti alla cura nei dettagli, design dei piatti compreso. Si va da piatti alla lista, comprese pappardelle, agnolotti e risotto giallo, fino ad un menù degustazione di 4 portate a 60 dollari.

Porsche è una casa automobilistica tedesca che produce auto sportive, con sede presso il quartiere Zuffenhausen della città di Stoccarda (Baden-Württemberg). Il capitale sociale dal 2012 è interamente posseduto dalla Volkswagen (in precedenza vi era una partecipazione azionaria di minoranza).

Fonte: Ansa.