Selvaggia Lucarelli, Tripadvisor e il ristorante sotto accusa (senza motivo)

Per il dirla con una metafora, i rapporti tra ristoratori e Tripadvisor non sono sempre idillici. E il clima non pare destinato a cambiare. Ad infiammare gli animi questa volta è il caso di un locale di Gravina di Puglia, attaccato sulla piattaforma web senza troppi complimenti con recensioni negative. Presa dallo sconforto, Grace, la proprietaria, ha però avuto l’idea di raccontare la sua storia a Selvaggia Lucarelli. Che sulla propria seguitissima pagina Facebook ha scritto un post in difesa della ristoratrice pugliese e di tutti i suoi “colleghi”, presi di mira da quelli che la conduttrice e giornalista definisce “Leoni da Pastiera”.

Racconta Selvaggia Lucarelli: «Dietro ad ogni ristorante c’è una storia. Dietro a un cameriere c’è una storia. E scrivere le prime due scemenze su Tripadvisor (non osservazioni serie e utili sul cibo o i prezzi), ma cose ininfluenti e pretestuose, può provocare un ciclone sull’emotività di chi tutti i giorni sa che se qualcosa non andrà avrà due pallini in meno. Non esiste un Tripadvisor per chi fa il dentista, per chi fa il dottore, per chi lavora alle poste. Per i ristoratori sì. Grace, mi scrive, ha aperto questo ristorante con nessuna esperienza. È stata travolta dalla fatica e dalla sorpresa della fatica enorme, che non si aspettava. Però vuole bene ai suoi dipendenti. Ne va fiera. Dá lavoro a 13 ragazzi. Dice che sono bravi ragazzi. Che il suo locale è un seminterrato, che ogni sera per scendere e salire quei ragazzi fanno centinaia di scalini con 5 piatti in mano e lei ha paura che cadano, sempre». E ancora: «Grace dice che la cameriera che avrebbe accarezzato il cane è un’adorabile ragazza. Seria, professionale, che lavora duramente per poter un giorno pagarsi l’università. E che la ragazza, per quella recensione ha pianto. Non ha neppure accarezzato davvero quel cane, sostiene, e poi quel cane era un cane buono e mansueto e quella sera non ha dato fastidio a nessuno».

Riflette Lucarelli: «Grace non mi ha chiesto nulla. Mi ha solo raccontato la sua piccola storia, che io racconto a voi. Mi ha detto che non dorme la notte per il suo ristorante, che non le importa di guadagnare perché le spese sono così tante che nemmeno ci pensa. Le importa di quello che ha creato: un gruppo di lavoro. I suoi ragazzi. Dice che nessuno li difende i ragazzi che lavorano nei ristoranti e che per troppe persone sono poco più che schiavi. Che le stroncature per sciocchezze su Tripadvisor feriscono e tanto. Beh. Io non posso fare molto per Grace. Solo una piccola cosa. Il “13 volte” è il suo ristorante. Mariadeila, la ragazza bionda, carina in foto, è la cameriera brava e sensibile. Non so se si mangia bene, al 13 volte, non ci sono mai stata. So però che al 13 volte c’è una donna che fa il suo lavoro con passione e che vuole bene ai suoi dipendenti. Il resto, sono palline su Tripadvisor e migliaia di persone che si improvvisano critici gastronomici per trovare il loro ruolo nel mondo». E con un post scriptum, chiosa: «Ditelo ai ristoratori quelloi che non andava nel vostro piatto, non su Tripadvisor tornati a casa, non fate i “leoni da pastiera”. :)».