Sapori freschi e delicati nel nuovo menu del Pinch sui Navigli a Milano

Disponibile dal 3 maggio il nuovo menu del Pinch, locale milanese radicato nella zona dei Navigli (in Ripa di Porta Ticinese, 63) ma di respiro internazionale, che introduce gradualmente a sapori e sentori freschi e delicati. Il tema della drink list è la transizione: le proposte mantengono una struttura solida, quale richiamo al menu invernale, ma c’è una presenza consistente di note erbacee e citriche, che ci introducono alla nuova stagione.

Don Chapo
Don Chapo

Tante le varianti e i twist sui grandi classici: dal Sisti Chuan, variante di Martini speziata che si fonda sul sapore penetrante del pepe di Sichuan, a Il Conte Americano, twist sul negroni con rye whisky e rabarbaro, al Paso Doble, una versione del Daiquiri in cui le note morbide iniziali date dal bitter al cioccolato e dal top di spuma al mezcal lasciano il posto a note più fresche della camomilla selvatica e del lime.

Non mancano anche le proposte più sperimentali: il Milanese Martini, un Martini profumatissimo in cui il gin allo zafferano e il rosmarino si uniscono per un sapore unico e ricco. Lo Chiamavano Trinità, cocktail inventato da Mattia Lissoni, ha un gusto deciso e sorprendente grazie al mezcal che viene mixato alla birra e a una purea di fagioli rossi.

Lo Chiamavano Trinità
Lo Chiamavano Trinità

L’avvio della primavera e l’attesa dell’estate vengono celebrati con ingredienti di stagione: marmellate di limoni, erbe selvatiche, spezie e garnish floreali. Dai grandi classici ai divertissement, la corposità invernale viene gradualmente abbandonata, e i sapori ricchi e rotondi lasciano il posto a quelli più dissetanti e rinfrescanti.

Dodici cocktail, ognuno con una propria identità e un’ombra della personalità del proprio autore, ma tutti nati dalla ricerca, dalla passione e dal divertimento nel creare combinazioni ogni volta diverse.