Samuel Marchese a Expo Milano 2015 in handbike

“Se ci diamo un obiettivo tutti possiamo farcela. La vera forza, quella che davvero può superare tutti gli ostacoli, non è quella fisica ma quella della volontà e caparbietà”. Questo il messaggio che Samuel Marchese (nella foto di Daniele Mascolo) ha portato all’Esposizione Universale, varcando i cancelli insieme all’amico Martino Florio, dopo un viaggio in handbike lungo ben 18 tappe, partendo da Siracusa lo scorso 15 luglio per risalire lo Stivale sino all’Esposizione Universale.

In riferimento al tema espositivo, Samuel dice: “Il cibo è vita e la vita è gioia. Anche con le difficoltà si può e si deve vivere in maniera positiva”. Ad accompagnarli nel viaggio i “Freedom Angels”, amici e sostenitori, tutte persone diversamente abili, sulle loro hand-bike o su tandem per i non vedenti, e Freedom, il cane di Samuel.

Mille chilometri, dalla Sicilia all’Expo di Milano in handbike. È l’impresa compiuta dal 16enne Samuel Marchese, partito in compagnia di Martino Florio, lo scorso 15 luglio, da Siracusa insieme ad altri esponenti dell’associazione di persone con disabilità Freedom Angels, per sensibilizzare sul tema dell’abbattimento delle barriere architettoniche e per portare un messaggio di inclusione e fratellanza. Ad accompagnare Samuel, i genitori e il suo cane. “I messaggi che vogliamo lanciare sono tutti collegati fra loro. Innanzitutto – ha dichiarato Samuel -, la disabilità non esiste perché se ci mettiamo di impegno un obiettivo lo raggiungiamo comunque perché la vera forza non sta nei muscoli ma nella volontà e nella caparbietà: tutti possiamo farcela”.

Fra le numerose tappe del tour, particolarmente importante è stata quella a Roma, dove Samuel è stato insignito con la medaglia al merito dal presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ed è stato ricevuto anche in un’udienza pubblica da Papa Francesco.

“Se ci diamo un obiettivo tutti possiamo farcela. La vera forza, quella che davvero può superare tutti gli ostacoli, non e’ quella fisica ma quella della volontà e caparbietà”, ha detto Marchese.