Rum Diplomatico alla ricerca di nuovi volti

Lunedì prossimo 25 luglio, al Castello Svevo di Cosenza, alle 21.30 arriva ‘The world needs more Diplomats’, l’evento di Rum Diplomatico alla ricerca di nuovi volti e delle storie che rappresentino lo spirito del brand: vivere le proprie passioni facendone una professione e celebrando la vita ogni giorno.

Una serata per raccontare le storie dei ‘diplomatici’ della nuova era come il pianista Gregory, Say il Bartender e i barbieri Adrian e Hagi, già protagonisti delle scorse campagne del pregiato distillato e che idealmente vogliono invitare i partecipanti all’evento a condividere le loro passioni e aneddoti ad esse legate. Tra le performance musicali della top DJ Brina Knauss, accompagnata dalla violinista Elsa Martignoni e il servizio barberia del Migando Barber Shop a disposizione di tutti i partecipanti, i cocktail di Rum Diplomatico saranno protagonisti e ambasciatori dello spirito più autentico del brand e dei suoi valori.
Per partecipare alla serata sarà sufficiente recuperare ed esibire l’invito disponibile nei seguenti locali della città: Leggero 17, B-Side, Dis-Moi, Mary JANE, Retrò, Vintage.

rum_dip1Altrimenti si potrà conquistare nelle giornate di venerdì 22 e sabato 23 i passaporti ‘diplomatici’ nei seguenti locali: Leggero 17, B-Side, Dis-Moi, Retrò e Vintage e facendoseli timbrare almeno due volte (un timbro per locale) consumando un cocktail della drink list dedicata a Rum Diplomatico, che naturalmente rinnova e ribadisce l’invito al bere responsabile.

www.rondiplomatico.com

Il Ron Diplomatico è composto da un blend di Rum differenti. Vengono utilizzate diverse varietà di canna: la Venezuela, la Central Romana e la Canal Point. Caratteristica del prodotto è che, dal succo estratto, vengono prodotte sia melassa che concentrato di puro succo di canna. Questi due derivati vengono poi sottoposti a due differenti tipi di fermentazione.Un’altra peculiarità importante del Ron Diplomatico, si trova nella distillazione, che viene effettuata in due modi: il concentrato di succo di canna da zucchero, viene dapprima distillato in colonna e in seguito nei PotStill canadesi ereditati dalla Seagram’s; il fermentato di melasse, viene invece distillato nelle colonne Barbet, francesi, adatte ad ottenere ron leggeri mantenendo comunque aromi e sapori ben definiti. Il prodotto finale, il Ron Diplomatico, assume quindi una composizione diversa a seconda dell’imbottigliamento.