Riduzione plastica da ristoranti e bar, contributi regionali in Friuli Venezia Giulia

In una recente conferenza stampa nella sede della Regione Friuli Venezia Giulia, è stato annunciato il contributo regionale che, a partire dalla metà del prossimo settembre, verrà assegnato ai pubblici esercizi come ristoranti e bar che ridurranno l’uso di plastica. L’assessore alla Difesa dell’ambiente Fabio Scoccimarro ha spiegato che l’iniziativa «viene incontro ad un settore colpito dalla pandemia, da cui vengono ora segnali di ripresa, nel solco delle iniziative già portate avanti nello splasticare il mare, con aMare Fvg, e i chioschi degli eventi sportivi, con il Tifo Pulito».

Il regolamento regionale stabilisce che sono finanziabili per un importo pari al 65% della spesa ritenuta ammissibile e fino a un massimo di 1.000 euro per ciascun esercizio le iniziative volte alla riduzione della produzione dei rifiuti in plastica monouso che prevedono l’adozione, nell’attività di ristorazione, di prodotti o dispositivi ecologicamente sostenibili in sostituzione di cannucce, piatti, posate, agitatori di bevande, imballaggi di acqua minerale e altre bevande, sacchetti e contenitori per cibo da asporto.

I contributi a bar e ristoranti, che saranno concessi a sportello attraverso le Camere di commercio, sono stati apprezzati dalla Fipe (Federazione italiana pubblici esercizi), presente alla conferenza stampa con i vertici regionale e triestino, Bruno Vesnaver e Federica Suban.

Fonte: Imagazine