Re Panettone, gemellaggio Milano-Napoli

Re Panettone. Foto: Carlotta Porzio
Re Panettone. Foto: Carlotta Porzio

Nato per per promuovere e valorizzare la cultura del panettone artigianale nel panorama nazionale, Re Panettone è l’evento dedicato al più celebre e tipico dolce milanese. Svoltasi sempre nella sua città natale, per la prima volta la manifestazione “trasloca” al Sud. La location scelta per questo gemellaggio nel segno dell’eccellenza è Napoli, territorio che negli ultimi anni si è particolarmente distinto nella produzione di lievitati di alta qualità. La kermesse incentrata sulla specialità natalizia si svolge quindi dal 14 al 15 novembre negli eleganti saloni del Grand Hotel Parker’s: Re Panettone porta in città 23 pasticcieri da tutta Italia per una due giorni di assaggi, confronti, approfondimenti tematici e laboratori sensoriali.

Protagonista dell’evento è il panettone artigianale d’eccellenza realizzato senza semilavorati, conservanti e mono- e digliceridi. L’obiettivo è esaltare la naturalità, la qualità, la freschezza dei prodotti da una parte e la capacità tecnica e l’originalità dell’artigiano dall’altra. Il pubblico avrà la possibilità di assaggiare e acquistare i panettoni direttamente in sede, venduti tutti allo stesso prezzo. A cornice della manifestazione ci sarà il wine bar curato dall’Associazione Italiana Sommelier, Delegazione di Napoli, dove sarà possibile degustare una selezione di vini dolci, passiti e spumanti, in abbinamento ai panettoni. I pasticceri presenti alle giornate napoletane, che presenzieranno ad incontri ad ingresso libero, sono Achille Zoia, milanese, maestro dei maestri; Sal De Riso e Alfonso Pepe, i top del panorama campano; Mauro Morandi, maestro pasticcere valdostano e figlio d’arte.