Raffaella Modugno: La mia cena? Sempre al ristorante. FOTO

Per il nuovo calendario targato For Men Magazine Raffaella Modugno è stata protagonista di scatti decisamente hot. In tv l’abbiamo vista invece in versione più “spettinata” con Benedetta Mazza (erano il team #LeNaturali) nell’ultima edizione di Pechino Express, l’adventure game di Rai2 che si concluderà lunedì 14 novembre. E ora la sensuale modella curvy di Avellino, 28 anni, sogna di diventare valletta del Festival di Sanremo. E lancia un appello a Carlo Conti: “Per favore, dammi almeno la possibilità di partecipare al provino!”.

Sii sincera, segui una dieta?
No, non sarei in grado, mi piace troppo la buona cucina! Quando proprio mi rendo conto di avere esagerato mi metto a stecchetto giusto per tre o quattro giorni. Detto questo, a tavola non mi privo di nulla: ho un’alimentazione variegata e completa. E non rinuncio nemmeno alla pasta, che mangio ben tre volte alla settimana.

Quindi ti concedi anche i dolci?
Sì! Da quando mi sono trasferita a Roma faccio sempre colazione al bar davanti a casa mia nel segno di cappuccino e brioche.

Perché ti piace fare la colazione al bar?
Perché dà l’idea di cominciare la giornata in famiglia. Il mio bar del cuore è gestito da un anziano gentilissimo che mi coccola come se fossi sua nipote.

Raffaella Modugno (foto Tommy Napolitano, Benegas Management)

E al ristorante vai spesso?
Per lavoro mai, per piacere quasi tutte le sere!

Davvero ceni quasi sempre fuori casa?
Sì! Non solo detesto cenare da sola, ma ai fornelli sono un disastro. Distratta, sono una di quelle donne che rischiano di incendiare la casa ogni volta che cucinano. E, di conseguenza, evito di farlo.

Che tipo di ristoranti preferisci?
Le trattorie specializzate in cucina locale.

Raffaella Modugno, i tuoi indirizzi del cuore?
Ve ne raccomando due, entrambi ad Ariano Irpino. Adoro l’agriturismo Li Ddoie Aulive, per l’ambiente e per la cucina che miscela tradizione e innovazione. Risultato? Piatti semplici, ma dagli abbinamenti curiosi. E poi, vi suggerisco l’Antica Trattoria Grasso, un locale accogliente all’interno di una villa, con tanto di pianoforte e di acquario.