Raccontiamo la celiachia in modo semplice. Parola di AIC

La celiachia raccontata in modo semplice e intuitivo nel corso della 7° edizione della Settimana Nazionale della Celiachia, in programma dal 15 al 23 maggio 2021.

Un po’ più di chiarezza non guasta mai: anche se la celiachia non è più un ‘illustre sconosciuta’ come qualche anno fa, dubbi e perplessità non sono stati, infatti, del tutto fugati.

Per questo, in occasione della 7° edizione della Settimana Nazionale della Celiachia, in programma dal 15 al 23 maggio 2021, AIC Lombardia Onlus ha organizzato una serie di attività volte a sensibilizzare e informare sul tema.

Ricco il palinsesto declinato su tutte le fasce di età. Debutto sabato 15 maggio con il corso di pasticceria online tenuto dallo chef Marco Scaglione; l’appuntamento, gratuito e riservato ai soci, verrà replicato domenica 23 maggio. Ma i veri protagonisti della Settimana Nazionale della Celiachia 2021 saranno i più piccoli, cui AIC Lombardia ha voluto dedicare ampio spazio, spiegando la celiachia in maniera semplice, accessibile e divertente, con video tutorial e fiabe terapeutiche (anche per i genitori), come quella de  “La Vecchia Igea e gli Amici del Bosco”, che sarà letta in diretta sulla pagina Facebook di AIC Lombardia il 20 e il 21 maggio.

 “Quando diciamo che vogliamo rappresentare la comunità celiaca, lo intendiamo nel senso più ampio e inclusivo del termine, dai più grandi ai più piccoli, nessuno escluso – spiega Isidoro Piarulli, Presidente di AIC Lombardia – una diagnosi può arrivare molto tardi così come molto presto nella vita. E quando si tratta di bambini, non è scontato che il percorso sia privo di difficoltà. Con i nostri progetti vogliamo certamente tutelare i diritti acquisiti nel corso degli anni, ma anche agire concretamente sul piano quotidiano, mettendo in evidenza gli aspetti a cui prestare attenzione, a casa così come a scuola, per garantire benessere e sicurezza ai propri figli. Anche per questo motivo abbiamo scelto di dedicare a bambini e ragazzi un’intera sezione del nostro nuovo sito, che verrà lanciato nel corso della settimana, e sarà ricco di informazioni, vademecum e consigli, oltre che ad avere un’interfaccia completamente rinnovata per garantire all’utente la migliore esperienza di navigazione possibile”.

Celiachia: la normativa

Le leggi che tutelano i celiaci sono relativamente recenti: basti pensare che fino al 2005, a livello nazionale, non era sancito il diritto al pasto senza glutine nelle mense delle strutture scolastiche, ospedaliere e, più in generale, delle strutture pubbliche. Questa norma è stata punto di partenza per diverse attività di sensibilizzazione sulla celiachia, tra cui quelle lanciate nel 2007 e dedicate alle scuole dell’infanzia e primarie: “In Fuga dal Glutine Baby” e “In Fuga dal Glutine”. Riconosciuto dalle istituzioni come un’eccellenza, nel 2015 grazie alla collaborazione della Direzione Sanità di regione Lombardia, del MIUR regionale e delle ATS del territorio “In Fuga dal Glutine” evolve in “Non solo glutine…”, diventando un percorso di formazione proprio e interno alla scuola.

Celiachia e scuole alberghiere

Il 2007 è anche l’anno di nascita del Progetto Scuole Alberghiere, dedicato alle Scuole Professionali con indirizzo alimentare e agli Istituti Alberghieri, con lo scopo di formare sul tema della celiachia i futuri operatori di servizi di enogastronomia, sala e vendita e accoglienza turistica. Ed è proprio rivolta ai ragazzi del 5° anno dell’Istituto Statale di Istruzione Superiore G.L. Lagrange – IPSEOA Gianni Brera di Milano che AIC Lombardia si rivolgerà nel corso del laboratorio di cucina “Mani in pasta…senza glutine” che si terrà nelle giornate del 17 e del 24 maggio e che vede coinvolta anche l’Associazione Cuochi di Milano e provincia.