Quale marketing per il mondo della ristorazione?

Cosa vende un ristorante? Oggi, più che mai, un ristorante vende un’esperienza. «Ma qual è l’esperienza che si “respira” nel tuo locale? Ti sei mai posto questa domanda?» Tali interrogativi costituiscono la prima “esercitazione” che sottopongo durante i miei corsi ai ristoratori miei discenti. A tale domanda spesso mi si replica: «buon cibo e sorriso». Tutto qui? Sembrerebbe sia sempre un po’ complesso per il gestore “mettere nero su bianco” ciò che il locale “è” veramente. In sostanza, quale sia la sua identità e la sua cultura aziendale. Il menu, l’accoglienza, la qualità delle materie prime, le luci, i colori, gli odori, i suoni, la gentilezza, l’igiene, la location, il layout, i prezzi, la qualità del servizio, l’ergonomia, l’organizzazione, l’arredamento, il senso di ospitalità, ecc., sono tutti elementi che determinano “la positiva” o “la negativa” esperienza che il cliente vive all’interno di un locale. L’ambito della ristorazione lo definirei sempre prodigiosamente fantasioso. Nella società in cui viviamo, così mutevole e multiforme, indubbiamente esistono realtà ristorative differenti, per dimensione, per organizzazione aziendale, per servizi resi ai clienti, per prodotti offerti. Pertanto, un’identità ristorativa definita sicuramente permette al gestore di essere maggiormente conosciuto e riconosciuto, aspetti fondamentali per il successo sul mercato. Un ristorante, per “inquadrare” la propria identità, sarà opportuno che, innanzitutto, si ponga queste domande: Che tipo di offerta ho introdotto sul mercato?

  • Che particolarità ha?
  • Che bisogni o necessità soddisfa?
  • A quale/i target si rivolge?
  • Quali i punti di forza?

Come affermo nel mio ultimo libro Strategie di vendita per un ristorante di successo, passione e creatività sono ingredienti essenziali per la riuscita di un’attività aziendale ristorativa, ma in un ambiente altamente competitivo come quello che viviamo oggi e secondo le regole del “nuovo” marketing della ristorazione, la corporate identity diventa un presupposto imprescindibile per differenziarsi dai competitors, affermare la propria presenza sul mercato, “marcare il territorio”.

Paola Imparato
Paola Imparato

Paola Imparato è un Hospitality Business Developer e il core della sua attività è la formazione manageriale per le aziende del mondo Ho.Re. Ca. Vive e lavora fra Napoli e Bologna e vanta un’ampia esperienza come organizzatrice e docente di corsi di Food and Beverage Management, di Restaurant Marketing, di Motivazione del Personale Stagionale e di Conduzione Profittevole di una StartUp.

Chi fosse interessato a contattare l’autore può farlo scrivendo a:

www.ppuntoimparato.it; www.thefoodandbeverage.it; www.aprire-un-ristorante.it