I primi 50 anni di Gordon Ramsay, lo chef tv più famoso del mondo

Auguri Gordon Ramsay: le chef televisivo più famoso al mondo compie 50 anni. Nato in Scozia l’8 novembre 1966, prima di diventare cuoco sogna di diventare calciatore professionista. E quasi ci riesce, giocando nelle giovanili dei Rangers che successivamente lo selezionano in prova: ma il sogno finisce a causa di un paio di infortuni al ginocchio, che lo costringono ad appendere le scarpette al chiodo.

Così decide di portare avanti l’altra sua passione, la cucina: dalla gavetta, alla fine degli anni Ottanta al Roxburgh House Hotel, nel Roxburghshire, alle esperienze prima a Londra poi a Parigi, fino all’apertura del suo primo ristorante, nel 1993, nel quartiere di Chelsea a Londra, con il quale conquista tre stelle Michelin. Ma è solo l’inizio di un’ascesa irresistibile: negli anni Duemila apre locali – fra gli altri – a Dubai, Tokyo, New York, Los Angeles, costruendo un impero di 25 ristoranti (due sono in Italia, a Castelnuovo Berardenga in Toscana e a Santa Margherita di Pula in Sardegna) che gli permettono di totalizzare ben 15 stelle Michelin.

Nello stesso periodo avvia la carriera televisiva sia nel Regno Unito sia negli USA, ottenendo fama mondiale grazie a format come Hell’s Kitchen, The F Word, Cucine da incubo e Hotel da incubo, MasterChef. Una fama dovuta anche al carattere irascibile e al gusto per la provocazione, che se da un lato gli ha creato qualche problema con critici gastronomici, colleghi e associazioni animaliste (Ramsay è notoriamente lontano dalle istanze vegetariane), dall’altro ha contribuito non poco a caratterizzare il personaggio sul piccolo schermo.

Tra tanti impegni, Ramsay ha trovato pure il tempo di pubblicare numerosi libri e di collaborare a quelli della moglie Tana, oltre che di interpretare se stesso in un cameo del film del 2011 “In cucina niente regole” di James Hacking. E questi sono solo i suoi primi cinquant’anni…