Pratum Bio, il nuovo amaro di Distilleria Bonaventura Maschio

Per la prima volta la storica distilleria trevigiana, forte del successo ottenuto con Amaro Bonaventura, si cimenta nella produzione di un liquore ottenuto da botaniche certificate 100% biologiche nell’origine e nella lavorazione.

“Selezionare ingredienti certificati biologici al 100%, ci ha permesso di seguire una nostra personale propensione”, commenta Andrea Maschio, responsabile della produzione. “Abbiamo voluto lasciare le botaniche libere di esprimersi in ogni loro sfumatura, senza sovrastrutture. La ricerca della complessità aromatica e l’estremo rispetto per le materie prime, sono gli aspetti che più caratterizzano il nostro modo di lavorare, un fil rouge che lega tutti i nostri prodotti, dal distillato d’uva Prime Uve alla grappa, passando per il gin”.

Amaro Pratum BIO si propone quindi come un omaggio alla natura nella sua veste più autentica. All’interno del suo bouquet aromatico ritroviamo l’inconfondibile nota della camomilla, del timo e delle foglie di menta. Al palato si presenta intenso e balsamico, contraddistinto da uno spiccato finale amaricante ottenuto grazie all’infusione di radice di genziana e di erbe di prato come il tarassaco, la piantaggine e il cardo mariano. Il suo gusto, fresco e officinale, evoca l’immagine e il profumo di un prato di montagna appena falciato.

A caratterizzare il nuovo Amaro Pratum BIO, sono anche il colore chiaro, dovuto all’importante presenza di erbe officinali nella sua ricetta, e il basso contenuto di zucchero, scelta che lo rende ideale per tutti coloro che amano prodotti naturali e genuini. Per gustarlo al meglio, consigliamo di sorseggiarlo fresco o a temperatura ambiente, per dare il giusto risalto a tutte le componenti aromatiche che lo compongono.

Note degustative
Colore: chiaro, dorato.
Profumo: fresco, aromatico, officinale.
Gusto: intenso, balsamico con uno spiccato finale amaricante.