Pininfarina firma la nuova bottiglia di Zonin Cuvée 1821

Zonin ridisegna la bottiglia di Cuvée 1821. Una scelta doverosa per completare un progetto carico di significati, di cui il vetro e il packaging vogliono essere sintesi. La scelta del design partner ha rappresentato una grande sfida: l’obiettivo non era quello di ottenere un bel contenitore o il prestigio di un oggetto firmato, ma di dare forma a un concetto. Una forma che fosse sintesi dell’heritage del brand, ma soprattutto di un’idea di futuro ambiziosa, le cui linee fossero espressione autentica di una sostanza fatta di storia, expertise ed empatia nei confronti dei wine lover di tutto il mondo. Pininfarina è una delle firme emblematiche del design italiano e si è rivelato il partner perfetto con cui Zonin ha condiviso un percorso che intende lasciare il segno nel tempo. Il risultato è armonia di linee, senso della proporzione e punto di incontro tra gusto e semplicità, tra innovazione e bellezza.

Il segno
Da un percorso fatto di ricerca e riflessione sul marchio e sul prodotto ecco emergere un segno puro e distintivo, veicolo di comunicazione e sintesi di un’identità chiara. Una retta verticale e precisa, che rappresenta un’expertise fatta di precisione, tecnica e rigore. La forma circolare è simbolo di apertura, socializzazione e umanità.

Zonin Prosecco
Zonin è un nome legato alla viticoltura da quasi duecento anni. Da sempre interpreta il presente e immagina il futuro del vino. Un nome che ha puntato sul Prosecco con orgoglio e determinazione ancor prima che diventasse il fenomeno internazionale dell’ultimo decennio. Per Zonin il Prosecco è lusso accessibile, italiano e autentico. Un’intuizione vincente, suggerita da una visione di lungo periodo e da un lavoro meticoloso ed entusiasta che ha fatto del nome Zonin un vero e proprio benchmark della categoria in tutto il mondo. Ad oggi Zonin Prosecco è uno dei marchi che guidano il Prosecco sui più importanti mercati internazionali, dove mantiene posizioni di primo piano e di leadership.

Una Sparkling Experience tutta italiana
Cuvée 1821 è il prodotto che più di tutti rappresenta l’anima sparkling di Zonin, quella che ha permesso al marchio di creare un legame fortissimo con i wine lovers di tutto il mondo. È la “Sparkling Experience” come deve essere intesa: autentica, italiana, aperta al mondo, ma soprattutto capace di accompagnarci nei momenti più significativi della nostra vita, ovunque e nel momento che preferiamo. Una bollicina che non ha bisogno di grandi occasioni per distinguersi.

Cuvèe 1821
Questa cuvée rimanda a un percorso storico e umano di ormai duecento anni e rappresenta la continua ricerca della perfezione nell’arte della spumantizzazione secondo il Metodo Charmat. Cuvée 1821 è il frutto della straordinaria esperienza di un team consolidato di winemaker che grazie alla loro passione e talento, uniti alla tradizione centenaria di Zonin, danno vita ad un Prosecco dal profilo gustativo riconoscibile, preciso, unico. Contemporaneo.
È una cuvée in cui l’avanguardia tecnologica incontra il gesto umano e in cui l’estro si fa concretezza.

“Zonin e Pininfarina sono contraddistinte da un forte legame tra passato e futuro. Il segreto del successo di queste due eccellenze italiane è che entrambe fondano le proprie radici nella tradizione, creando una solida base per guardare al futuro e innovare. Il design della nuova bottiglia di Cuvèe 1821 nasce proprio da questa continuità nella discontinuità. La linea verticale disegnata sul vetro diventa sì un elemento iconico e riconoscibile, ma rappresenta anche un percorso solido e preciso: quello che ha portato Zonin ad essere un nome di riferimento nel mondo del Prosecco” afferma Paolo Pininfarina.

“Un ulteriore, importantissimo passo mentre Zonin si appresta a compiere 200 anni. È un onore condividere questo traguardo insieme a una firma che ha contribuito a scrivere la storia del Made in Italy. E ancor più attraverso Cuvée 1821, che riassume l’anima e lo spirito con cui la mia famiglia da sempre interpreta il ruolo del vino italiano nel mondo. Ci apprestiamo ad affrontare il 2021 con 200 anni di tradizione, ma con immutata passione e rinnovato entusiasmo” dichiara infine Francesco Zonin.