Pienissimo Tour, il 19 settembre appuntamento a Milano

Come possono i ristoratori milanesi reagire di fronte agli effetti devastanti degli aumenti, sviluppando strategie che consentono di continuare a riempire il locale aumentando il numero dei clienti e i ricavi?

Per rispondere a questa domanda gli esercenti della provincia si daranno appuntamento il 19 settembre prossimo a Milano, al Ramada Plaza, in occasione di “Pienissimo Tour”, un evento totalmente gratuito dedicato al markerting a risposta diretta specifico per il mondo della ristorazione.

Tre ore di formazione con Giuliano Lanzetti, titolare del Bounty di Rimini, Ceo e creatore di Pienissimo, azienda leader nel settore della formazione di imprenditori della ristorazione, e massimo esperto italiano nel campo del marketing a risposta diretta per il settore della ristorazione, con oltre 28mila libri venduti.

Per proporre la propria candidatura (in maniera completamente gratuita) all’evento è possibile cliccare sul link seguente e compilare l’apposito modulo:
https://www.pienissimo.com/tour-2022-milano/

L’evento, che seguirà all’incontro a Roma previsto per il 15 dello stesso mese, è rivolto a titolari di pubblici esercizi con somministrazione; possessori di strutture ricettive e attività a contatto con il pubblico; possessori di locali, ristoranti, bar, pizzerie, hotel, pasticcerie. Tante le tematiche che verranno affrontate durante la giornata di apprendimento. A cominciare dalla questione dei rincari fino ad arrivare alla crisi del personale passando per l’incertezza legata all’introduzione di ulteriori limitazioni da parte del Governo.

“La crisi del personale scoppiata per via del reddito di cittadinanza ha reso impossibile la ricerca di collaboratori, tanto che parecchi esercizi hanno dovuto chiudere poiché non avevano personale. La mazzata finale l’hanno imposta i rincari sulle forniture energetiche ed alimentari, che hanno causato un incremento vertiginoso dei costi di ogni singolo pubblico esercizio. Di fronte a tali criticità – chiarisce Lanzetti – i ristoratori non hanno altre possibilità se non quella di aumentare l’affluenza di clienti nel locale, aumentare le vendite al tavolo o alzare i prezzi. Quest’ultima soluzione, in particolar modo, rischia però di trasformarsi in un vero e proprio boomerang se applicata in maniera non corretta e rinunciando ad esempio a mettere in campo strategia di marketing”.