Perlino, al Palio di Asti arriva il vermouth Corsieri del Palio

 

Sarà il tradizionale Palio di Asti – in programma il 4 settembre in piazza Alfieri, al termine del corteo storico che si dipanerà lungo le vie del centro cittadino – a fare da cornice al lancio internazionale del vermouth di Torino Corsieri del Palio e ad accogliere un parterre internazionale, con ospiti provenienti da tutta Europa.

La storica azienda piemontese che dal 1905 produce spumanti e vermouth ospiterà i vertici del gruppo La Martiniquaise Bardinet, di cui fa parte da 6 anni, per assistere ad uno dei più famosi eventi piemontesi, quel Palio di Asti che ha anche fornito l’ispirazione per uno dei prodotti di punta dell’azienda astigiana.

Domenica 4 settembre sarà dedicata al Palio di Asti e alle sue sfumature per tutta la città: gli ospiti assisteranno a tutte le fasi della manifestazione e poi si sposteranno nei locali tipici della città, assaggiando il Vermouth di Torino “Corsieri del Palio” all’interno di cocktail iconici come il Negroni o l’Americano. Il giorno seguente invece è prevista la visita in azienda tra linee di imbottigliamento, nuovi magazzini, zone mosti e infusi dove gli ospiti saranno accompagnati dall’esperto enologo Valter Facello in un percorso formativo e sensoriale per scoprire tutte le fasi degli elaborati processi di produzione di spumanti e vermouth, pilastri dell’azienda Perlino.

Per Perlino, la scelta di ospitare i vertici della multinazionale segna la volontà di trasmettere loro la passione e la tradizione del territorio: non a caso, il logo del Palio si ritrova nel nuovo prodotto dell’azienda, il vermouth di Torino Corsieri del Palio che suona come un omaggio alla città di Asti e al suo passato medievale. La sua ricetta prevede un’accurata selezione di erbe e spezie, infuse singolarmente a caldo o estratte a freddo in base alle loro caratteristiche, e solo successivamente miscelate, dopo che tutto il profumo e l’aroma sono stati naturalmente assorbiti dai singoli infusi. Il suo carattere deciso e complesso rievoca la tradizione del vermouth d’eccellenza.

Una ricetta antica – spiega l’azienda – che rispecchia le radici del territorio piemontese. Il corsiero è un cavallo, nobile, forte e bello, da corsa e dunque orgoglioso e determinato alla sfida. Così come il nostro vermouth, deciso ed equilibrato, con note dolci-amare e un finale agrumato“.