Perde 96 chili mangiando solo pizza, ecco la dieta di chef Cozzolino

Pasquale Cozzolino

Dimagrire mangiando pizza si può: lo dimostra l’esperimento dello chef Pasquale Cozzolino, napoletano a New York. Trasferitosi nella Grande Mela nel 2011 per iniziare un percorso nella ristorazione si è buttato sul “cibo spazzatura” guadagnando tantissimi chili e gravi problemi fisici. Da lì nasce l’idea della “Pizzadiet“: da settembre a oggi una pizza napoletana al giorno per cinque giorni a settimana unita a tanta verdura, frutta e un buon esercizio fisico. In pochissimo tempo Pasquale ha ripreso la forma, perdendo più di 90 kg, un risultato che ha dell’incredibile, tanto che la notizia della “Pizzadiet” sta facendo il giro del mondo sulla stampa internazionale e sul web, dal New York Post alla CNN.

pasquale cozzolino
Pasquale Cozzolino

La storia di chef Cozzolino contribuisce a sensibilizzare il popolo a stelle e strisce sul grave problema del junk food, combattuto grazie alla genuinità della pizza napoletana, fatta con ingredienti sani e salutari come la speciale farina utilizzata, Le 5 Stagioni di Agugiaro&Figna: «La pizza ha solo dalle 540 alle 570 calorie, è una perfetta e veloce soluzione sia per pranzo che per cena», commenta Pasquale. Che alla sua dieta aggiunge lezioni di kickboxing 2 o 3 volte a settimana.

La pizza è sul menù del suo locale “Ribalta”: pomodori di San Marzano, un po’ di mozzarella, basilico e un filo d’olio. L’impasto è fatto dalla speciale farina Le 5 Stagioni, finemente macinata ed essenziale per la tradizionale pizza napoletana, acqua sale marino e un agente di lievitazione naturale, il tutto lasciato fermentare per 36 ore: «La maggior parte dei ristoranti la lasciano solo per 6 o 8 ore», commenta lo chef. E’ infatti il lungo procedimento che elimina gran parte dello zucchero lasciando così solo carboidrati complessi, più digeribili garantendo un più alto senso di sazietà.