Pane e cultura. Libreria Bacco: non chiamatela enoteca letteraria!

    Enoteca letteraria? No, libreria in cantina. Quella della Libreria Bacco è una vicenda che non ci parla di mode e trend ma di passioni e scelte originali.

    La storica Cantina Marsadri, sul versante bresciano del Lago di Garda, esiste dal 1879. Quattro anni fa, nel corso dei lavori di ristrutturazione, si è deciso di affiancare al classico punto vendita della cantina una libreria. Decisione insolita, perché ci troviamo alla periferia di un paesino di tremila abitanti tra Salò e Desenzano, dove persino i residenti devono arrivare per forza in macchina. Spiega la titolare Laura Marsadri: “Tante cantine ampliano la propria attività con ristoranti e agriturismi. Ma la zona è abbastanza satura. Così abbiamo deciso di fare qualcosa che non c’era prima, visto che nel circondario esistono solo delle cartolibrerie”.libreria bacco 2

    Il punto vendita più che un vero negozio è uno spaccio della cantina, che oltre ai vini e all’olio dell’azienda vende solo qualche altra specialità gastronomica locale. La libreria ha 5-6.000 titoli, con assortimento generico. Al di là del nome e della collocazione non ha nulla che la leghi in particolare al mondo dell’enogastronomia. Le due sezioni che incontrano particolare successo sono quella dei libri in tedesco, popolarissima fra i turisti, e quella dei libri per bambini.

    “Non è un’enoteca letteraria” precisa Laura Marsadri, “nel senso che non c’è un vero bar in cui i lettori possono consumare cibo e bevande. Ovviamente ai visitatori offriamo il caffè e facciamo assaggiare i nostri vini, ma si tratta della normale accoglienza nella cantina, non di un’attività economica per la quale ci facciamo pagare”.

    Una libreria annessa a una cantina, con cui non ha apparentemente grandi legami, collocata in un luogo di scarso appeal commerciale. Tutto ciò può funzionare solo se nella libreria si organizzano eventi numerosi e di rilievo. “Funzionano molto gli aperitivi letterari: l’anno scorso ne abbiamo organizzati venticinque, riuscendo a portare anche nomi importanti. E poi abbiamo coronato un sogno creando il festival Giallo Garda, che quest’anno prevede diciassette eventi la maggior parte dei quali si svolge proprio in libreria”.

    Ecco che l’operazione di Laura Marsadri assume un senso compiuto. Cantina e libreria si aiutano a vicenda, secondo una complementarietà che si esprime in entrambe le direzioni: chi fa un giro in cantina si imbatte nella piacevole sorpresa di una libreria, e magari decide di acquistare un volume; gli eventi letterari si trasformano invece in occasioni di visibilità per la cantina, attirando gente che altrimenti non sarebbe mai passata da qui.

    Ma al di là di questo si tratta di una scelta di pura passione. “Il vino è come un libro: racchiude un’emozione” è scritto sui muri del negozio-libreria. “Il vero rapporto tra vino e libro sta nello scambio di amicizie ed esperienze che si crea con le persone che passano da qui” conclude Laura Marsadri. “La libreria è diventata un luogo di incontro, che ci capita di concedere anche ad associazioni o privati che organizzano corsi. In fondo si tratta di una scelta anche politica”.

     

    Libreria Bacco

    Presso Cantina Marsadri

    Via Nazionale 26

    Raffa di Puegnago del Garda (BS)

    www.libreriabacco.com

     

    PANE E CULTURA

    Una rubrica di Giuliano Pavone

    A chi dice che con la cultura non si mangia rispondiamo proponendo settimanalmente un’esperienza che mette in relazione in modo profittevole e innovativo il mondo della cultura e dello spettacolo da un lato e quello del pubblico esercizio dall’altro. Format, eventi, libri e personaggi per cibare il corpo e la mente. 

    Pane e cultura. Kino Roma: buon cinema, buon cibo

    Pane e cultura. Bar luce: Wes Anderson alla Fondazione Prada

    Pane e cultura. Mudec Milano: ristorazione nel Museo delle Culture

    Pane e cultura. Sugo-Condimenti per la casa a Roma dal 12 al 14 giugno

    Pane e cultura. Persepolis Andria: il caffè fa riaprire la libreria

    Pane e cultura. Nuvole in cantina: vino e fumetti in un luogo che vive

    Pane e cultura. Il pop food di Davide Oldani in un libro

    Pane e cultura. Bar, libreria, Internet: con Knulp Trieste si rinnova

    Pane e cultura. Ex Forno Bologna: dal pane all’arte moderna

    Pane e cultura. Rotonda Bistro Milano: per bambini da 3 a 93 anni

    Pane e cultura. Gambrinus Napoli: la storia è qui

    Pane e cultura. Triennale Milano: mostra e terrazza aperte sull’Expo

    Pane e cultura. mcafé Genova: mastica l’arte, medita sul cibo

    Pane e cultura. Memo caffè Fano: il bio in mediateca

    Pane e cultura. Per un trancio di libri: una microlibreria a L’Orablù

    Pane e cultura. Teatro Orfeo Taranto: caffè e cultura nel foyer

    Pane e cultura. Trieste, la città dei caffè

    Pane e cultura. San Marco Trieste: alle origini del caffè letterario

    Pane e cultura. Eataly e librerie.coop convivono a Bologna

    Pane e cultura. Enoteca Letteraria Roma: libro e vino, storia comune

    Pane e cultura. Fourquette Foggia: quando il tipico è atipico

    Pane e cultura. Sugar Queen Napoli: il cake design diventa un libro

    Pane e cultura. Panecotto Matera: pane è cultura!

    Pane e cultura. Cucina calibro noir: buone letture e buona tavola

    Pane e cultura. Calib: caffè + libreria = valorizzare la Puglia

    Pane e cultura. Medieval: il GastroPub “storico” in Salento

    Pane e cultura. Sloan Square: l’Inglese si impara al pub

    Pane e cultura. Pizza per autodidatti: confessioni di un pizzaiolo

    Pane e cultura. Le Libragioni: vino, arte, libri

    Pane e cultura. Eataly e Vergnano al Museo del Cinema di Torino

    Pane e cultura. Terzo tempo Verona: vino e sport sono un bel connubio

    Pane e cultura. Adua Villa firma un romanzo rosé

    Pane e cultura. “In grazia di Dio”: il film a Km 0 gira il mondo

    Pane e cultura. Piccolo Teatro, grande servizio

    Pane e cultura. L’hamburger gourmet diventa un libro 

    Pane e cultura. Feltrinelli RED: se l’ibridazione diventa community

    Pane e cultura. Giufà Roma: in equilibrio fra libri e caffè

    Pane e cultura. Cyrano Alghero: libri, vino, svago

    Pane e cultura. Un Food Film Festival a Sud di Milano

    Pane e cultura. Cibo, e non solo, per la mente

    Pane e cultura. Anche gli angeli… mangiano cannoli!

    Pane e cultura. Macondo Bologna: l’arte di incontrarsi

    Pane e cultura. Liberrima: cibo e cultura all’ombra del Barocco

    Pane e cultura. La Cité: libri, musica, arte, caffè

    Pane e cultura. Orwell Manduria: quando il pub diventa letterario

    Pane e cultura. Enoteca letterario Badlands: socialità e passione

    Pane e cultura. Nea: arte (e bistrot) tutte le ore

    Pane e cultura. Cucina narrativa, showcooking e saperi tradizionali

    Pane e cultura. Musica e dintorni: birra artigianale e territorio

    Pane e cultura. Scriptorium cafè: la sala studi è al bar

     

    Pane e cultura. L’Orablù: eventi nel bar della piscina

     

    Pane e cultura. Melville, la balena piacentina

     

    Pane e cultura. Libri e teatro si incontrano al bar

     

    Pane e cultura. Libri e caffè (napoletano) nel foyer del teatro

     

    Pane e cultura. Ottimomassimo: pane, libri e fantasia