Pane e cultura. Kitchen confidential: cucine (d’autore) da incubo

    Se Kitchen confidential vi ricorda LA Confidential, il romanzo di James Ellroy da cui poi è stato tratto anche un film di successo, non siete fuori strada. Anche in questo caso abbiamo a che fare con un libro. E di un libro che del noir di Ellroy condivide la stessa spietata franchezza, lo stesso gusto narrativo per gli aspetti più sordidi del genere umano. Ma Kitchen Confidential. Avventure gastronomiche a New York, del noto cuoco Anthony Bourdain, non è un romanzo bensì il crudo resoconto di esperienze reali. Note di vita vissuta che rivelano ciò che accade davvero nelle cucine dei più prestigiosi ristoranti della Grande Mela.

    La recente uscita in versione audiolibro (Emons editore, letto dal popolare musicista Francesco Bianconi), ci offre l’opportunità di recuperare questo titolo pubblicato in Italia da Feltrinelli nel 2002, che già a suo tempo aveva suscitato un vivace dibattito. Novello Virgilio, Bourdain regala preziose e agghiaccianti informazioni su ciò che avviene all’interno di una cucina. Attenzione: non si riferisce solo ai locali dall’aspetto malandato, ma anche a quelli all’ultima moda frequentati dalle celebrità. Gli avvertimenti di Bourdain riguardano anche le pietanze da cui stare alla larga, le offerte speciali da rifiutare con vigore se non si vuole rischiare un’intossicazione alimentare, le salse che è meglio non assaggiare perché alcuni ingredienti servono a “cancellare” i troppi giorni trascorsi dalla preparazione al momento in cui appaiono sulla tavola…kitchenconfidentia

    Nonostante gli avvertimenti a volte minacciosi e spesso sconvolgenti, Bourdain ci ricorda che il nostro corpo non è un tempio ma un parco-divertimenti, e non dobbiamo condannarlo a una vita di rigore e castità alimentare. Il “viaggio” si conclude con un breve riassunto delle “qualità” (alcune non paiono di sicuro tali al resto del genere umano) indispensabili per poter diventare uno chef. Anche se ora sappiamo quanto sia incredibilmente elevata la percentuale di psicotici, tossicomani, erotomani, alcolizzati e borderline di vario tipo che affollano le cucine dei ristoranti americani, se passiamo da quelle parti non dovremmo rinunciare a un pranzo o a una cena da favola. Non dimentichiamo infatti che questi angeli ribelli sono artisti, e che le loro creazioni sono vere opere d’arte.

    Di Bourdain non conta solo ciò che scrive, ma anche il fatto che lo scrive bene. Dopo il successo di Kitchen confidential, per lo chef si è aperta infatti una carriera parallela di scrittore, che l’ha portato a pubblicare numerosi altri “reportage” sulla sua professione ma anche due veri romanzi.

    Infine, una curiosità: da Kitchen Confidential è stata tratta anche una serie tv (sebbene non abbia avuto grande seguito), in cui Bourdain è interpretato da Bradley Cooper. Per Cooper, quindi, quello del recente Il sapore del successo, non è il primo ruolo da chef.

     

     

     

    PANE E CULTURA

    Una rubrica di Giuliano Pavone

    A chi dice che con la cultura non si mangia rispondiamo proponendo settimanalmente un’esperienza che mette in relazione in modo profittevole e innovativo il mondo della cultura e dello spettacolo da un lato e quello del pubblico esercizio dall’altro. Format, eventi, libri e personaggi per cibare il corpo e la mente.

    Pane e cultura. La nuova sede della Libreria del mondo offeso

    Pane e cultura. Ritrovare i ritmi lenti nel bistrò milanese

    Pane e cultura. Quando il ristorante finisce al cinema

    Pane e cultura. Lo scrittore che ambienta i gialli nel proprio caffè

    Pane e cultura. Bistrot del Teatro Out Off: versatile ed essenziale

    Pane e cultura. Contadinner: le cene dell'”hub rurale” VàZapp’

    Pane e cultura. Altroquando Roma: cultura trasversale fra libri e birre

    Pane e cultura. Il film In grazia di Dio selezionato per il Giubileo

    Pane e cultura. Scaletta: vent’anni di arte e buona cucina a Milano

    Pane e cultura. Hart Napoli, il ristocinema

    Pane e cultura. Upcycle cafè Milano: il bike cafè conviviale

    Pane e cultura. Milano: Porta Ticinese cambia verso in libreria

    Pane e cultura. Skantinato 58: caffè, libreria e biblioteca

    Pane e cultura. Kublai Lucera (FG): il cibo è racconto

    Pane e cultura. Adelmo Monachese: “I cuochi tv sono…”

    Pane e cultura. Filippo Venturi, ristoratore e scrittore

    Pane e cultura. Lo chef al cinema assaggia “Il sapore del successo”

    Pane e cultura. Un sommelier fra le nuvole: percorso fra vino e fumetti

    Pane e cultura. Street food: il fenomeno è in libreria

    Pane e cultura. Gogol & Company: libreria fa rima con osteria

    Pane e cultura. Ciak, si mangia! I libri su cibo e cinema 

    Pane e cultura. Dopolavoro Bicocca: food e arte contemporanea 

    Pane e cultura. BBeP Locorotondo (BA): bottega culturale di qualità

    Pane e cultura. Il Mercato del Duomo: esperienza verticale di Autogrill

     Pane e cultura. Mondadori café Milano: la Lunigiana nel megastore

    Pane e cultura. Nel coffee art bookstore si fa anche food storytelling 

    Pane e cultura. Libri&Bar Pallotta Roma: via il biliardo, arriva la libreria

    Pane e cultura. La loggia: un art cafè a Carovigno (BR)

    Pane e cultura. Gusto e intrattenimento al Mercato Metropolitano

    Pane e cultura. In libreria i segreti della pizza

    Pane e cultura. Area 8 Matera: un “non hotel” nei Sassi

    Pane e cultura. Libreria Bacco: non chiamatela enoteca letteraria

    Pane e cultura. Kino Roma: buon cinema, buon cibo

    Pane e cultura. Bar luce: Wes Anderson alla Fondazione Prada

    Pane e cultura. Mudec Milano: ristorazione nel Museo delle Culture

    Pane e cultura. Sugo-Condimenti per la casa a Roma dal 12 al 14 giugno

    Pane e cultura. Persepolis Andria: il caffè fa riaprire la libreria

    Pane e cultura. Nuvole in cantina: vino e fumetti in un luogo che vive

    Pane e cultura. Il pop food di Davide Oldani in un libro

    Pane e cultura. Bar, libreria, Internet: con Knulp Trieste si rinnova

    Pane e cultura. Ex Forno Bologna: dal pane all’arte moderna

    Pane e cultura. Rotonda Bistro Milano: per bambini da 3 a 93 anni

    Pane e cultura. Gambrinus Napoli: la storia è qui

    Pane e cultura. Triennale Milano: mostra e terrazza aperte sull’Expo

    Pane e cultura. mcafé Genova: mastica l’arte, medita sul cibo

    Pane e cultura. Memo caffè Fano: il bio in mediateca

    Pane e cultura. Per un trancio di libri: una microlibreria a L’Orablù

    Pane e cultura. Teatro Orfeo Taranto: caffè e cultura nel foyer

    Pane e cultura. Trieste, la città dei caffè

    Pane e cultura. San Marco Trieste: alle origini del caffè letterario

    Pane e cultura. Eataly e librerie.coop convivono a Bologna

    Pane e cultura. Enoteca Letteraria Roma: libro e vino, storia comune

    Pane e cultura. Fourquette Foggia: quando il tipico è atipico

    Pane e cultura. Sugar Queen Napoli: il cake design diventa un libro

    Pane e cultura. Panecotto Matera: pane è cultura!

    Pane e cultura. Cucina calibro noir: buone letture e buona tavola

    Pane e cultura. Calib: caffè + libreria = valorizzare la Puglia

    Pane e cultura. Medieval: il GastroPub “storico” in Salento

    Pane e cultura. Sloan Square: l’Inglese si impara al pub

    Pane e cultura. Pizza per autodidatti: confessioni di un pizzaiolo

    Pane e cultura. Le Libragioni: vino, arte, libri

    Pane e cultura. Eataly e Vergnano al Museo del Cinema di Torino

    Pane e cultura. Terzo tempo Verona: vino e sport sono un bel connubio

    Pane e cultura. Adua Villa firma un romanzo rosé

    Pane e cultura. “In grazia di Dio”: il film a Km 0 gira il mondo

    Pane e cultura. Piccolo Teatro, grande servizio

    Pane e cultura. L’hamburger gourmet diventa un libro 

    Pane e cultura. Feltrinelli RED: se l’ibridazione diventa community

    Pane e cultura. Giufà Roma: in equilibrio fra libri e caffè

    Pane e cultura. Cyrano Alghero: libri, vino, svago

    Pane e cultura. Un Food Film Festival a Sud di Milano

    Pane e cultura. Cibo, e non solo, per la mente

    Pane e cultura. Anche gli angeli… mangiano cannoli!

    Pane e cultura. Macondo Bologna: l’arte di incontrarsi

    Pane e cultura. Liberrima: cibo e cultura all’ombra del Barocco

    Pane e cultura. La Cité: libri, musica, arte, caffè

    Pane e cultura. Orwell Manduria: quando il pub diventa letterario

    Pane e cultura. Enoteca letterario Badlands: socialità e passione

    Pane e cultura. Nea: arte (e bistrot) tutte le ore

    Pane e cultura. Cucina narrativa, showcooking e saperi tradizionali

    Pane e cultura. Musica e dintorni: birra artigianale e territorio

    Pane e cultura. Scriptorium cafè: la sala studi è al bar

    Pane e cultura. L’Orablù: eventi nel bar della piscina

    Pane e cultura. Melville, la balena piacentina

    Pane e cultura. Libri e teatro si incontrano al bar

    Pane e cultura. Libri e caffè (napoletano) nel foyer del teatro

    Pane e cultura. Ottimomassimo: pane, libri e fantasia