Pane e cultura. Musica e dintorni: birra artigianale e territorio

Si terrà dal 22 al 27 luglio a Piozzo (Cuneo) la ventottesima edizione di “Musica e dintorni”, la rassegna organizzata dallo storico birrificio artigianale Baladin. E si terrà nella piazza in cui ancora oggi sorge la prima birreria Baladin, capostipite di una serie ormai numerosa di locali Baladin, disseminati in diverse parti del Piemonte ma anche in altre città italiane e straniere.

Birra e musica sono sempre state le due grandi passioni di Teo Musso, guru della birra artigianale italiana, il quale fra l’altro ha recentemente fatto parlare di sé per gli esperimenti su come la diffusione di musica durante la fermentazione possa influenzare il sapore della birra.

“Musica e dintorni nasce quando al pub Baladin si vendeva ancora birra prodotta da altri” racconta Alessio “Islaz” Franzoso dell’ufficio invenzioni comunicative di Baladin. “Fu proprio il seguito musicale che si era creato intorno al festival a fare da traino quando Teo decise di iniziare a produrre birra. Il nostro approccio alla birra e alla musica è simile: cerchiamo la qualità e siamo consapevoli di rappresentare una nicchia, pur senza snobismi. Abbiamo portato in un paese di 900 abitanti dei bluesman famosissimi negli Stati Uniti. Oggi cerchiamo di promuovere il territorio inserendo nel cartellone anche artisti locali, come il ligure/piemontese Zibba, che quest’anno si è affermato a Sanremo ma suona da noi da diversi anni e ha persino parlato della Baladin in una sua canzone”.18683_544271992305312_934638230_n

La direzione artistica della rassegna è affidata a Roy Paci. Fra le novità dell’edizione 2014, che si concluderà con Antonella Ruggiero, l’abbinamento per ogni concerto con uno dei locali Baladin del Cuneese con tanto di T-Shirt celebrativa e “punto di spillatura” dedicato, rappresentato da un vecchissimo ed originale furgoncino “VW Vestfalia”, dove gli ospiti della manifestazione troveranno ogni sera un rappresentante dei locali a mescere le birre e a parlare della propria realtà. Inoltre domenica 27 si terrà un incontro sul panorama birrario artigianale italiano e francese con il noto esperto Kuaska e il  critico birrario Hervé Loux. A seguire,  la presentazione della “Guida MoBI ai Locali Birrari”, una guida ai migliori locali birrari italiani, scelti in funzione della qualità dell’offerta e selezione birraria: 650 locali di diversi tipi (pub, brewpub, beershop ma anche ristoranti, pizzerie, gastronomie), tutti visitati, selezionati e recensiti (con descrizione e informazioni dettagliate per poterli visitare) da decine di collaboratori appartenenti a MoBI (Movimento Birrario Italiano).

 

Una rubrica di Giuliano Pavone

A chi dice che con la cultura non si mangia rispondiamo proponendo settimanalmente un’esperienza che mette in relazione in modo profittevole e innovativo il mondo della cultura e dello spettacolo da un lato e quello del pubblico esercizio dall’altro. Format, eventi, libri e personaggi per cibare il corpo e la mente. 

 

Pane e cultura. Scriptorium cafè: la sala studi è al bar

Pane e cultura. L’Orablù: eventi nel bar della piscina

Pane e cultura. Melville, la balena piacentina

Pane e cultura. Libri e teatro si incontrano al bar

Pane e cultura. Libri e caffè (napoletano) nel foyer del teatro

Pane e cultura. Ottimomassimo: pane, libri e fantasia