Pane e cultura. Eataly e Vergnano al Museo del Cinema di Torino

Si rinnova e cambia gestione la caffetteria del Museo Nazionale del Cinema. Nel monumento più famoso di Torino è stato inaugurato da pochi mesi “Eataly incontra Caffè Vergnano alla Mole Antonelliana”. Gli spazi del nuovo locale con dehors sono ubicati al piano terra della Mole. Il Museo è tra i più importanti al mondo nel suo genere, e oltre che per il patrimonio esposto si distingue per l’unicità dello spazio in cui è ospitato: i volumi del celebre e bizzarro monumento torinese sono stati sfruttati dallo scenografo svizzero François Confino  per progettare un allestimento espositivo spettacolare e coinvolgente.

Il locale è a disposizione non solo degli oltre 600mila visitatori che il Museo Nazionale del Cinema accoglie ogni anno, ma anche di tutti i cittadini di Torino essendo, come già nella passata gestione, accessibile a chiunque e non solo a chi ha il biglietto per il museo, con la possibilità di riservare aperitivi e cene per eventi privati.

Lo spazio è stato completamente riprogettato dall’architetto Roberto Ferrero, già designer degli oltre settanta Coffee Shop 1882 Vergnano aperti nel mondo. Il  banco di 18 metri è suddiviso in tre aree: caffetteria, nello stile tipico dei Coffee Shop 1882 Caffè Vergnano, un’area centrale che ha come protagonista il vino con il progetto Vinolibero (vino basato su un modello di agricoltura che sia allo stesso tempo economicamente vantaggioso e rispettoso dell’ambiente)  e una terza area dedicata al cibo di qualità, con il classico bancone di Eataly. Tutto intorno sedute, aree conviviali e salottini, e poi la vendita dei prodotti Eataly e Caffè Vergnano.mole-1

“Siamo davvero felici di annunciare la nascita di un nuovo locale all’interno del monumento più famoso della città: un progetto che ci tocca da vicino sia come torinesi che in qualità di produttori di uno dei marchi storici piemontesi e del Made in Italy”, ha così commentato questa nuova iniziativa Enrico Vergnano, Responsabile Commerciale Italia di Caffè Vergnano. “Questo progetto rappresenta una nuova sfida sul territorio piemontese che ci rende davvero orgogliosi e che richiede tutta la nostra abilità per gestirlo al meglio”.

“Il sodalizio con Caffè Vergnano continua in uno dei luoghi simbolo di Torino, con l’obiettivo di offrire prodotti di qualità non solo ai visitatori del museo, ma anche ai torinesi” racconta Francesco Farinetti, amministratore delegato di Eataly.

 

Eataly incontra Caffè Vergnano alla Mole Antonelliana

Presso il Museo Nazionale del Cinema alla Mole Antonelliana

Via Montebello, 20

Torino

 

PANE E CULTURA

Una rubrica di Giuliano Pavone

A chi dice che con la cultura non si mangia rispondiamo proponendo settimanalmente un’esperienza che mette in relazione in modo profittevole e innovativo il mondo della cultura e dello spettacolo da un lato e quello del pubblico esercizio dall’altro. Format, eventi, libri e personaggi per cibare il corpo e la mente. 

Pane e cultura. Adua Villa firma un romanzo rosé

Pane e cultura. “In grazia di Dio”: il film a Km 0 gira il mondo

Pane e cultura. Piccolo Teatro, grande servizio

Pane e cultura. L’hamburger gourmet diventa un libro 

Pane e cultura. Feltrinelli RED: se l’ibridazione diventa community

Pane e cultura. Giufà Roma: in equilibrio fra libri e caffè

Pane e cultura. Cyrano Alghero: libri, vino, svago

Pane e cultura. Un Food Film Festival a Sud di Milano

Pane e cultura. Cibo, e non solo, per la mente

Pane e cultura. Anche gli angeli… mangiano cannoli!

Pane e cultura. Macondo Bologna: l’arte di incontrarsi

Pane e cultura. Liberrima: cibo e cultura all’ombra del Barocco

Pane e cultura. La Cité: libri, musica, arte, caffè

Pane e cultura. Orwell Manduria: quando il pub diventa letterario

Pane e cultura. Enoteca letterario Badlands: socialità e passione

Pane e cultura. Nea: arte (e bistrot) tutte le ore

Pane e cultura. Cucina narrativa, showcooking e saperi tradizionali

Pane e cultura. Musica e dintorni: birra artigianale e territorio