Pane e cultura. Cyrano Alghero: libri, vino, svago

Libri e vino: due passioni in un unico spazio. Cyrano ha aperto i battenti nel cuore di Alghero circa un anno fa. Nei 90 metri quadri aperti al pubblico, chi cerca un libro può consultarlo comodamente seduto al tavolino sorseggiando un caffè o un bicchiere di vino. L’attività principale (80% circa del totale) è la libreria, e a essa è dedicato gran parte dello spazio interno. Lo spazio esterno (il locale utilizza il suolo pubblico fronte ingresso) è invece dedicato quasi completamente ai tavolini della vineria. “Per quanto riguarda i libri possiamo contare su un monte merci di circa  7.000 titoli per circa 12.000 volumi” spiega Elia Cossu. “La vineria può contare su un centinaio di etichette cui si sommano venti etichette di birre artigianali”.

Cyrano  organizza settimanalmente attività dedicate ai libri (incontri con l’autore, reading, laboratori di animazione alla lettura) e mensilmente appuntamenti dedicati al mondo del gusto, ospitando degustazioni guidate, presentazioni di vini e serate dedicate al buon cibo italiano. “Queste attività sono state e sono fondamentali per far conoscere la Libreria dal pubblico cittadino e hanno favorito la creazione di rapporti e relazioni con la città e la provincia” prosegue Cossu. “Cyrano aderisce a LIBEROS, la rete  sarda del libro, è il motore del festival ‘Dall’altra parte del mare’ di Alghero, e collabora con i festival ‘Entula’ e ‘Florinas in giallo’”.Cyrano2

Ma dietro Cyrano c’è più passione o calcolo? “L’idea di Cyrano nasce da una combinazione di passioni e pianificazione economica. L’attività legata al vino, oltre che una passione coltivata negli anni, ci è sembrata il complemento ideale per supportare economicamente la libreria. Le due attività vanno a sollecitare tipi di pubblico con interessi spesso affini. La nostra clientela tipo è costituita prevalentemente da adulti di mezza età accomunati dal gusto di trascorrere piacevolmente il tempo tra i libri e in compagnia di un buon vino. L’assortimento della libreria e tante delle sue iniziative sono comunque orientati a soddisfare anche le richieste dei piccoli lettori e i loro genitori. Chiunque entri in libreria, in particolar modo il turista straniero, ci mostra immediato apprezzamento per la combinazione libri/vino perché ne riconosce il carattere di novità, quanto meno per la città di Alghero”.

Dunque, chiediamo, credete che l’incontro fra cultura e cibo/vino abbia potenzialità interessanti? La risposta di Elia Cossu non lascia spazio a dubbi: “Il fatto che in un momento di crisi tre persone abbiano deciso di lasciare un posto di lavoro ‘sicuro’ per investire il proprio futuro in un’impresa che mette insieme cultura e cibo dovrebbe essere una risposta esaustiva”.

 

 

Cyrano

Via Vittorio Emanuele, 11

Alghero (SS)

http://cyranolibri.wordpress.com

 

PANE E CULTURA

Una rubrica di Giuliano Pavone

A chi dice che con la cultura non si mangia rispondiamo proponendo settimanalmente un’esperienza che mette in relazione in modo profittevole e innovativo il mondo della cultura e dello spettacolo da un lato e quello del pubblico esercizio dall’altro. Format, eventi, libri e personaggi per cibare il corpo e la mente. 

Pane e cultura. Un Food Film Festival a Sud di Milano

Pane e cultura. Cibo, e non solo, per la mente

Pane e cultura. Anche gli angeli… mangiano cannoli!

Pane e cultura. Macondo Bologna: l’arte di incontrarsi

Pane e cultura. Liberrima: cibo e cultura all’ombra del Barocco

Pane e cultura. La Cité: libri, musica, arte, caffè

Pane e cultura. Orwell Manduria: quando il pub diventa letterario

Pane e cultura. Enoteca letterario Badlands: socialità e passione

Pane e cultura. Nea: arte (e bistrot) tutte le ore

Pane e cultura. Cucina narrativa, showcooking e saperi tradizionali

Pane e cultura. Musica e dintorni: birra artigianale e territorio