Palma’s, inaugurato a Fiumicino il neo brand di Temakinho

È stato inaugurato all’Aeroporto di Roma Fiumicino il primo locale di Palma’s, nuovo brand specializzato nel campo della ristorazione fast casual creato da Temakinho, catena di ristoranti nippo-brasiliani della famiglia Cigierre, che per questa prima apertura sul canale travel ha risposto alla chiamata di Autogrill, il primo operatore al mondo nei servizi di ristorazione per chi viaggia.

Il format, il cui claim è So Damn Fusion, proporrà un menù ricco di contaminazioni da oriente a occidente, unendo al suo interno gusti esotici e culture gastronomiche differenti, da quella californiana fino a quella giapponese e mex.

Tra le migliori proposte gastronomiche del nuovo brand, gyoza, empanadas, nigiri e nachos, ma anche poke, roll, tacos e burritos; il tutto accompagnato da una ricca selezione di dolci, birre e cocktail tropicali. A completare l’offerta di Palma’s, anche una vasta scelta di prodotti confezionati preparati giornalmente, per rispondere alle esigenze dei viaggiatori.

“Siamo davvero fieri dell’inaugurazione di questo nuovo format – ha commentato Marco Di Giusto, Presidente e Amministratore Delegato di Cigierre – Palma’s, infatti, è un brand che porta con sé tutta l’esperienza e il know how di Temakinho, ma con un’offerta declinata in chiave fast casual per adattarsi al meglio alle esigenze dei viaggiatori e alle attuali forme di consumo. Un’occasione, per Cigierre, di sperimentare su nuovi canali e nuove modalità di servizio. Innovare costantemente fa parte del nostro DNA”.

All’interno dei locali del brand, che offriranno anche il servizio di take away, gli ordini e i pagamenti potranno essere effettuati anche al kiosk, saltando quindi l’eventuale coda alla cassa, mentre le portate verranno consegnate al tavolo dai collaboratori del ristorante, servite in vassoi e coloratissimi pack.

Il ristorante di Palma’s Fiumicino, primo del nuovo format che ha aperto i battenti venerdì scorso, è inserito nella food court dell’Aeroporto e misura in totale 100 metri quadri di superficie. Il layout, che presenta un grande bancone a forma di chiosco – rimando stilistico ai tipici chioschetti sulle spiagge tropicali – è stato progettato in collaborazione con l’architetta Barbara Zanette, in continuità con il design dei ristoranti Temakinho.