A Palermo apre BarConi, la gelateria sociale gestita da migranti

Sabato scorso 11 giugno, in piazza Mediterraneo, a Palermo, ha aperto BarConi, il bar e gelateria gestito da donne e uomini migranti.

Si tratta dell’’ultima sfida messa in campo da Moltivolti, impresa sociale nel cuore di Ballarò che a pochi passi dall’ormai noto ristorante inizia una nuova avventura e allarga la sua famiglia. Al ristorante si è infatti affiancato nel tempo Altrove (cocktail bar di via discesa dei Giudici) e Sopra (BnB con terrazza a Ballarò) e adesso si aggiunge BarConi, un bar gelateria che delinea un nuovo spazio di rigenerazione urbana e sociale. Una scommessa non facile a partire già dal nome, che in pieno stile Moltivolti punta a risemantizzare un elemento di negatività per caricarlo di valenze positive.

BarConi è un progetto che vuole integrare all’interno della comunità economica del mercato giovani palermitani insieme a donne e uomini migranti provenienti dall’africa centrale e dal Maghreb. Tutti saranno coinvolti in un percorso di empowerment, formazione e apprendistato che li porterà gradualmente a gestire in autonomia la gelateria, dalla produzione alla vendita. La volontà è quella di offrire una risposta e un sostegno concreto a tanti giovani migranti, ricattati da norme e decreti sempre più stringenti che guardano al contratto di lavoro come unico strumento per vivere in un Paese diverso da quello di provenienza, e delineare inoltre modelli di impresa e sviluppo più sostenibili e che tengano in considerazione prospettive di lavoro più eque, più solidali e più giuste.

BarConi è un bar-gelateria e un progetto di impresa sociale realizzato grazie al sostegno della Fred Foundation con sede in Olanda e dalla Fondazione Svizzera Haiku Lugano, che si avvale del supporto tecnico di Antonio Cappadonia, uno dei più noti maestri gelatieri in Italia, vincitore di innumerevoli premi e riconoscimenti che ha recentemente sviluppato il suo format di gelaterie artigianali a Palermo. In una prima fase del progetto il maestro Antonio Cappadonia fornirà il prodotto finale e le competenze per la vendita e la creazione del gelato al personale di Barconii. Ad arricchire l’offerta gastronomica ci sarà anche una piccola produzione di dolci, torte e lievitati da colazione a cura dello staff di Moltivolti.

Dedicato alla nuova apertura il gusto Moltivolti: gelato al burro di arachidi leggermente salato con una variegatura di riso soffiato sabbiato con zucchero di canna integrale e arricchito dal profumo delle zeste di limone. “Questo gusto si ispira al nostro ristorante -racconta Antonio Campo, chef di Moltivolti – abbiamo scelto il burro di arachidi perché è un condimento molto amato dalla comunità di Ballarò. oltre che un ingrediente fondamentale per la preparazione di tante ricette africane. Abbiamo aggiunto Il riso perché è un cereale che accomuna tutte le culture alimentari del mondo, mentre il limone ci riporta ai profumi della nostra terra: il Mediterraneo”.

Barconi punta a diventare un punto di dolce ritrovo per turisti, avventori del mercato e abitanti del quartiere per gustare un ottimo gelato artigianale ma anche per la colazione o per bere un caffè in un angolo speciale di Ballarò: piazzetta Mediterraneo. Un luogo strappato all’incuria, che nel corso degli ultimi anni è stato a più riprese ‘adottato’ dalla comunità del quartiere, ripulito da immondizia e detriti e tenuto in vita dagli abitanti e dai commercianti della zona che ne hanno fatto una graziosa piazzetta in cui godersi una birra o un panino con le panelle, e da adesso anche un ottimo gelato artigianale.