Oscar Quagliarini: trash, green e low alcol. I drink del 2022

Oscar Quagliarini ha i capelli blu, come il bitter azzurro che ha appena lanciato (distribuito da Tek Bar). “Un prodotto simile all’Aperol per gusto e aroma”. Ma blu. Perché i cocktail blu saranno di nuovo in auge.

Non guarda quasi mai nell’obiettivo, Oscar Quagliarini, e non dà mai risposte banali. Ascoltalo nella nostra video intervista, sicuramente troverai più di uno spunto.

Oscar Quagliarini A Senigallia, dove vive da qualche anno, Quagliarini ha aperto con Romano Bonaccorsi, già titolare in città del lab e dello Spaccio Spiriti Alimenti & Diversi, Le Garagiste un laboratorio dove sperimenta preparazioni home made e nuovi prodotti.

Oscar QuagliariniNoi lo incontriamo a Milano, in occasione del lancio della nuova drink list per Il Bar (si chiama così), locale al settimo piano della Rinascente a Milano. La quarta che firma per il gruppo. “Oggi è la mia sola collaborazione in ambito mixology. Continuo a lavorare con il bar Herbarium dell’hotel National Des Arts Et Metiers di Parigi (del gruppo di Julien Cohen, gli stessi del bar Grazie e del bar Gocce), ma parallelamente mi dedico allo studio dei profumi. E da un anno e mezzo ho un contratto come naso per il bar Herbarium“, racconta Oscar Quagliarini.

LEGGI ANCHE

Wine food pairing nel segno della Sicilia con lo chef Pietro La Torre

Cocktail food pairing: la proposta di Ca.Ri.Co per SpiritsPR. Video