Novel food: dal 2018 semaforo verde per larve, cavallette e insetti

Presto le nuove pietanze provenienti in particolare da Asia, America Latina e Africa potranno trovare spazio nei menu dei ristoranti italiani. Dal primo gennaio 2018 entra – informa la Stampa.it – in vigore il nuovo regolamento Ue sui “novel food” che riconosce gli insetti sia come nuovi alimenti che come prodotti tradizionali da Paesi Terzi, aprendo di fatto alla loro produzione e vendita anche in Italia. È Coldiretti, nel suo Forum dell’Agricoltura e Alimentazione a Cernobbio, a mettere in rilievo la novità, che, secondo un sondaggio della stessa organizzazione agricola, vede contrari il 54% degli italiani, indifferenti il 24%, favorevoli il 16%, mentre il 6% non risponde. Coldiretti ha anche allestito a Cernobbio una tavolata dei possibili insetti in arrivo sul piatto, dalle cimici d’acqua della Thailandia, ai millepiedi cinesi, ai vermi aromatizzati alla paprica, curry e sale marino prodotti in Belgio lanciati sul mercato con il nome di aperinsetti.

L’apertura dell’Europa al novel food non rappresenterà però una novità assoluta: la prima a sdoganare nei fast food l’utilizzo di larve, cavallette e insetti affini per i burger e le polpette è stata la Svizzera.