New York, chiude Le Cirque, il ristorante italiano dei vip

Sirio Maccioni con Donald Trump

Chiuderà il 31 divembre Le Cirque, il ristorante italiano dei vip a New York fondato da Sirio Maccioni, che partito da Montecatini (Pistoia) è divenuto celebre nel mondo. Lo riferisce il quotidiano La Nazione. Il locale è oggi ospitato nel modernissimo palazzo di Bloomberg nella One Beacon Court Arcade, dove si era traferitto 11 anni fa dal Palace Hotel. Ancora prima, la prossima settimana, cesserà l’attività l’Osteria del Circo, sulla 55ma strada, gestita dai figli di Maccioni, Mauro e Marco.

Ufficialmente, si legge sul quotidiano, la decisione di chiudere i due locali sarebbe stata dettata dalle esorbitanti richieste di affitto per il rinnovo dei contratti. Mauro Maccioni, tuttavia, pur confermando la chiusura, annuncia che Le Cirque riaprirà nel 2018 in uno spazio più piccolo: “Nel Bloomberg building era una grande nave, ne faremo uno yacht. Un piccolo gioiello di cucina internazionale che andrà subito a caccia di stelle, quella della Michelin e quelle che sono sempre state il suo pubblico”, ha spiegato.

Per la nuova apertura bisognerà aspettare il prossimo autunno. “Torneremo all’incirca dove mio padre cominciò: allora era sulla 65th Street, poi si sposto sulla Madison Avenue nel 2000. Riapriremo in quella zona, nell’Upper East“, ha concluso il figlio del fondatore, che non esclude fra l’altro l’apertura di un nuovo locale a Roma, insieme con un partner del Qatar.