Miscusi, round di finanziamento di venti milioni

Fondato nel 2017 da Alberto Cartasegna e Filippo Mottolese, Miscusi è il brand appartenente al ramo della ristorazione partito come startup ed adesso oggetto di un round di finanziamento di venti milioni. A guidarlo è Mip di cui l’anchor investor è Angelo Moratti, nipote dell’ex patron dell’Inter Massimo. Tale capitale si aggiunge ai cinque milioni di euro raccolti durante il primo triennio di vita di Miscusi.

«In Italia abbiamo 11 ristoranti in 6 città e il 7 giugno apriremo il dodicesimo a Padova, mentre a settembre apriremo in zona Bocconi a Milano» afferma Cartasegna. «La strategia di sviluppo futura prevede di affiancare a una crescita organica in Italia le aperture all’estero a cominciare dalle maggiori capitale europee. Già entro il 2021 dovremmo riuscire a portare a termine un’apertura, se non addirittura due». Ed aggiunge: «continuiamo a investire in diverse direzioni: in tecnologia ma guardando al lungo termine; nelle persone con una piattaforma proprietaria, un collage che accompagna alla crescita anche professionale e nelle nuove aperture».

«Mip ha investito in Miscusi e la visione di lungo periodo di Cartasegna permetterà all’azienda di diventare, attraverso la ristorazione, un movimento globale» sottolinea Angelo Moratti, aggiungendo infine che «Miscusi rimane il più grande investimento per il fondo Mip. L’obiettivo è aiutare una nuova generazione di imprenditori a crescere facendo la differenza nel loro settore».

Fonte: Il Sole 24 Ore