Maximilian Riedel è tra gli influencer nell’industria del vino

Maximilian J. Riedel, 11ª generazione dell’azienda austriaca leader nella produzione di calici da degustazione e decanter in cristallo, è nella classifica dei 200 influencer dell’industria del vino– selezionati travigneron, istituzioni, aziende, ristoratori ed enotecari- stilata dalla Revue du Vin de France. L’autorevole rivista enoica d’Oltralpe ha pubblicato nel numero di dicembre la sua graduatoria biennale, che quest’anno si è basata sul concetto di “influenza” e sul contributo che i personaggi selezionati hanno dato – e continuano a dare -al mondo del vino.

«Sono molto lieto di far parte di questa lista. Rappresenta un motivo di orgoglio per la nostra azienda – e quindi per la nostra famiglia – che nel corso di molte generazioni ha sempre raggiunto grandi risultati. Abbiamo costantemente lavorato per l’innovazione e per garantire la miglior qualità dei nostri prodotti, studiati per la perfetta degustazione del vino», dichiara Maximilian Riedel.

Rispetto alla classifica del 2013, ci sono ben 95 nomi in più, tra cui il Ceo e Presidente di Riedel Crystal, azienda che ha enormemente influenzato – se non rivoluzionato – l’industria enologica grazie ai suoi pregiati calici “in armonia con il vino” e i suoi decanter di design.Il contributo di Riedel nel mondo del vino ha inizio nel 1973, con il lancio della prima serie di calici funzionali della storia: Sommeliers di Claus Riedel (9ª generazione), “strumenti di precisione” studiati per dare il giusto valore al contenuto ed esaltare le specifiche peculiarità di ogni tipologia d’uva.

Questo concetto è stato portato avanti fedelmente da Maximilian Riedel, chedal 2004 – ovvero dalla creazione della linea “O”, gli innovativi tumbler specifici per tipologia di vino e vitigno, una pratica rivisitazione del classico calice – si impegna nella realizzazione di calici e decanter sempre più innovativi e performanti, al servizio dei professionisti e dei winelover.

Sempre dalla Francia arriva un’altra prestigiosa onorificenza per Maximilian:la nomina a membro europeo della Comité Colbert, l’associazione creata nel ’54 da Jean-Jacques Guerlain che comprende oggi 78 imprese francesi d’eccellenza unite dal fil rouge del lusso e 14 istituzioni culturali. Scopo dell’organizzazione è la promozione dell’art de vivre francese all’estero. «Siamo onorati di ricevere questo illustre riconoscimento,soprattutto perché Riedel è l’unica azienda austriaca ad averlo ottenuto. I processi di selezione che precedono l’ammissione a questi club sono molto duri.La membership non èsolo un grande onore per noi, ma rappresenta anche l’impegno – preso con le aziende – di creare un contesto ottimale che garantisca sempre elevati standard di qualità. Siamo entusiasti di entrare in contatto con i più importanti imprenditori a livello mondiale e di avere con loro interessanti scambi di idee», conclude il CEO di Riedel.

Per accrescere la sua autorità e consolidare la sua politica di influenza internazionale, il Comité da anni ha aperto le porte anche a membri europei, selezionati tra i marchi di lusso più eminenti del Vecchio Continente.

A proposito di Riedel Crystal
Riedel, azienda familiare che vanta una tradizione familiare di 260 anni, rinomata per i suoi rivoluzionari prodotti in cristallo per la degustazione del vino differenziati a seconda dell’uso, è la prima nella storia a riconoscere che il gusto del vino è fortemente influenzato dalla forma del calice in cui è consumato. RIEDEL Crystal è stato riconosciuto come marchio numero uno nella produzione di bicchieri “in armonia con il vino”, unico in grado di accompagnare specifici vini e superalcolici.Nel 2013 l’azienda ha iniziato un’era d’innovazione, applicando le proprie conoscenze di forma e funzionalità alle bevande analcoliche. Accogliendo l’invito di Coca-Cola Company e con il supporto del team di esperti di Atlanta, RIEDEL ha messo a punto il progetto – frutto di workshop e assaggi – per realizzare un bicchiere specifico perfetto, che aumentasse il godimento della bevanda più conosciuta al mondo, la Coca-Cola classica. Nello stesso anno, RIEDEL ha risposto anche all’appello di Nespresso a Losanna, Svizzera, per il mercato delle bevande calde. Con l’aiuto e l’ampia conoscenza delle maggiori autorità del caffè, le due aziende hanno sviluppato insieme due bicchieri soffiati a macchina per la Nespresso, in grado di amplificare i diversi gusti e aromi delle più famose miscele di espresso del marchio leader del caffè.Dalla sua fondazione nel 1756 e grazie all’innovativa introduzione del primo calice specifico per varietà d’uva, il Burgundy Grand Cru nato nel 1958 – e successivamente l’intera collezione Sommeliers soffiata a bocca, lanciata nel 1973 – RIEDEL è diventato il brand preferito dagli esperti del vino, dai professionisti della ristorazione e dai consumatori esigenti di tutto il mondo. Il marchio RIEDEL è distribuito in tutto il mondo, disponibile nei migliori punti vendita e nei più esclusivi ristoranti.