Matteo Mercaldo vince il Cockt-AIL

Cockt-AIL, il concorso tra barladies e barmen che da tutta Italia si sono sfidati per un anno a colpi di shaker per raccogliere fondi per AIL, Associazione Italiana contro Leucemie, Linfomi e Mieloma, ha eletto il suo vincitore. La grande iniziativa benefica è infatti giunta alle battute finali il 7 dicembre a Roma: durante il Congresso nazionale AIBES al Crowne Plaza Rome St. Peters, i finalisti si sono sfidati a colpi di Tiki, esotici cocktail dalle suggestioni caraibiche, a bassa gradazione alcolica (non più di 21°).

cockt-ail-winner-2-mercaldoA contendersi il primo posto erano in nove, ma in cima al podio è salito il giovanissimo Matteo Mercaldo, classe 1992, barman del cinque stelle Villa Ottone di Portoferraio, sull’Isola d’Elba. È stato lui a sbaragliare la concorrenza piazzandosi al primo posto con un cocktail che fa sognare la Thailandia: Bangkok Cockfight. Un sapiente mix di sapori suggestivi che unisce alle note alcoliche il tocco fresco del passion fruit, del lime e della menta. Mercaldo ha trionfato a Roma al termine di un percorso durante il quale i nostri più accreditati professionisti del bere miscelato si sono generosamente messi a disposizione del progetto in una serie di competition in tour durante i concorsi regionali che AIBES organizza attraverso i suoi Fiduciari di Zona.
Il concorso aveva preso le mosse da una proposta lanciata quasi per caso da Nicola Fabbri, amministratore di Fabbri 1905, durante il Convegno Nazionale AIBES – Associazione Italiana Barmen e Sostenitori – nel 2015 a Lecce e prontamente raccolta dall’associazione e da tutto il mondo della cocktaileria italiana che rappresenta.

Lo scopo ludico era, e rimane, quello di promuovere il buon bere, italiano e responsabile. Lo ricorda lo stesso Nicola Fabbri: “Ci è sembrata una bellissima occasione per fare del bene e nel contempo sensibilizzare un pubblico il più vasto possibile, in occasioni legate a momenti di allegria e condivisione come una serata tra amici, su di un tema importante come quello della lotta a malattie che colpiscono soprattutto i giovani”. Alle otto tappe hanno partecipato circa centoventi barmen e barladies (il regolamento prevedeva un massimo di sei partecipanti per tappa), ma le richieste di adesione hanno superato le aspettative.

La creazione vincitrice sarà presentata nell’arco del 2017 a tutte le manifestazioni benefiche organizzate da AIL per continuare la raccolta fondi. “Diamo ora appuntamento al Congresso Nazionale AIBES 2017 – affermano Angelo Borrillo e Marco Del Bianco, referenti Cockt-AIL per AIBES – con un ringraziamento particolare a tutti i volontari delle Sezioni AIL, AIBES e alle aziende che hanno creduto in questo progetto: Fabbri 1905, Bevande Futuriste, Distillerie Valentini”.

L’AIL, riconosciuta con DPR n. 481 del 19/09/1975, è impegnata da oltre 45 anni nel promuovere e sostenere la ricerca scientifica nel campo delle leucemie, mettere in atto l’assistenza sanitaria necessaria a migliorare la qualità della vita dei malati e dei loro familiari e nel sensibilizzare l’opinione pubblica alla lotta contro le malattie ematologiche. Attualmente l’Associazione si articola in 81 sezioni provinciali distribuite su tutto il territorio nazionale.