La Martiniquaise-Bardinet acquisisce il pacchetto di maggioranza di Mixer Cocktails

Mixer Cocktails annuncia la vendita di una quota di maggioranza alla francese La Martiniquaise-Bardinet (LMB), gruppo indipendente di spirits fondato nel 1934. LMB è leader in Francia e si posiziona tra i primi 10 gruppi di spirits al mondo con un ampio portafoglio di marchi internazionali distribuiti in più di 110 paesi. Il marchio “Mixer” – di proprietà dell’omonima azienda con sede ad Argelato (Bo), un fatturato di 5 milioni di euro con export in 50 Paesi nel mondo – entra quindi nella costellazione dei prestigiosi brand di proprietà del gruppo La Martiniquaise tra cui spiccano brand che fanno parte del Milionarie Club (più di 1 milione di casse da 9 litri vendute ogni anno) come Label 5, Sir Edward’s e Poliakov così come marchi leader indiscussi di mercato come Porto Cruz, Saint James, Cutty Sark e la storica Marie Brizard, rinomata marca di liquori e sciroppi dal 1755.

Il gruppo LMB è tutt’oggi un gruppo indipendente di proprietà famigliare, un dettaglio molto importante che ha convinto la famiglia Salmi a cedere il controllo di Mixer nata nel 1990 su idea del fondatore Moreno Salmi. La scelta del partner industriale è stata valutata con grande attenzione dichiarano Diego e Marco Salmi: “La notorietà e la reputazione del Gruppo LMB, associati alla solidità della compagine italiana Dilmoor-Perlino, con cui collaboriamo già da un paio di anni, hanno rappresentato due fattori di scelta preferenziale per assicurare la continuità di gestione e garantire alla nostra azienda una crescita bidirezionale, sia sul mercato interno che sui mercati internazionali”.

L’acquisizione del pacchetto di maggioranza della società Mixer S.r.l. è stata realizzata tramite la società italiana del gruppo, la società Dilmoor-Perlino S.p.A., una realtà aziendale storicamente affermata con sedi a Bergamo e Asti, leader nella produzione e commercializzazione di distillati, liquori, sciroppi, vini, spumanti e vermouth, principalmente distribuiti nella grande distribuzione. Questa operazione si inquadra nella più ampia strategia di La Martiniquaise di sub-consolidamento della sede italiana Dilmoor-Perlino per rafforzarne ulteriormente la presenza e distribuzione dei brand di gruppo sul canale Horeca. Inoltre grazie al Know-How e la specializzazione di Mixer quale azienda pioniere nel segmento PUREE & COCKTAIL MIX, La Martiniquaise sarà in grado di ampliare ulteriormente la propria gamma di prodotti rispondendo in maniera puntuale alle crescenti richieste del mercato in tale segmento.

“Grazie a questa operazione, coerente con il piano internazionale di crescita e sviluppo del marchio Mixer, la nostra società e il nostro brand potranno espandersi più rapidamente attraverso il forte e radicato network di distribuzione La Martiniquaise”, aggiunge Diego Salmi, “rafforzando la posizione internazionale del brand Mixer, sfruttando le numerose sinergie commerciali ed industriali in termini di economie di scala, condivisione di Know-How, integrazione di offerta e competenze. Mixer ambisce ora più concretamente a diventare leader mondiale nel comparto PUREE & COCKTAIL MIX, una prospettiva che da soli sarebbe stata difficilmente raggiungibile, inoltre Mixer amplierà esponenzialmente le opportunità di crescita sul mercato nazionale attraverso la distribuzione dei prestigiosi marchi del gruppo sul canale Horeca.”

“L’operazione appena conclusa ha una rilevanza strategica per la sede italiana del Gruppo – ha affermato Edoardo Laugieri CEO di Dilmoor-Perlino – “in quanto ci permette attraverso la rete commerciale di Mixer di presidiare il mercato on trade e facilitare la distribuzione dei propri marchi. L’acquisizione di Mixer è coerente con il piano strategico ed industriale di espansione di Dilmoor-Perlino come società di punta del Gruppo LMB”.