La Lombardia ospiterà Wine Media Conference

Dal 27 settembre al 3 ottobre, negli spazi dell’Hotel Acquaviva, ospiterà Wine Media Conference, la rassegna mondiale dedicata alla comunicazione del vino. Un’occasione importantissima visto che la regione è la prima in Europa a ospitare l’evento che, ogni anno, si tiene in una location diversa.

Attilio Fontana, presidente della Regione Lombardia, in occasione della conferenza stampa di presentazione, ha ribadito la qualità e la varietà dei vini del territorio, oltre a rafforzare il valore anche dal punto di vista naturale, artistico e turistico della regione stessa. Wine Media Conference è il risultato ottenuto anche grazie alla collaborazione tra Regione Lombardia, Ascovilo e gli organizzatori.

L’evento, fondato nel 2008 e dedicato al settore del vino, riunisce ogni anno giornalisti, wine blogger, operatori e professionisti (per la maggior parte statunitensi) con lo scopo di far conoscere e approfondire importanti realtà vitivinicole, territori vocati e produzioni. “È un onore ospitare un evento mondiale di questo genere. La comunicazione è fondamentale per far conoscere il made in Italy e per consolidare l’immagine della nostra regione – ha dichiarato Fontana -, sia per la qualità dei vini sia per far conoscere al mondo i luoghi magnifici dove vengono prodotti”.

Anche Fabio Rolfi, assessore regionale all’agricoltura, alimentazione e sistemi verdi, ribadisce l’importanza della Lombardia come terra di grandi prodotti che vanno comunicati al meglio, evidenziando i vini come veicolo perfetto per raccontare il territorio. Giovanna Prandini, presidente di Ascovilo, e Laura Donadoni, divulgatrice della cultura del vino italiano negli USA, entrambe figure chiave per il risultato ottenuto, hanno ribadito quanto sia fondamentale fare una mirata promozione dei vini di Lombardia.

Molte le attività di divulgazione e degustazioni in programma per i circa 50 giornalisti, tra cui educational sessions, discovery session, live wine social, pranzi e cene con abbinamento vino. Nei giorni che precederanno e seguiranno la conferenza si svolgeranno escursioni che coinvolgeranno 7 Consorzi di Tutela del Vino di Lombardia: Valcalepio e Moscato di Scanzo, Lugana, Valtènesi, Vini Mantovani, Oltrepò e Valtellina.