La Liste, il francese Guy Savoy è ancora il miglior chef del mondo

Guy Savoy è ancora “il migliore del mondo” tra gli chef. A metterlo nero su bianco è La Liste, l’aggregatore di giudizi gastronomici che ha fatto le sue scelte all’interno di 25mila ristoranti tra 200 Paesi sulla base delle guide, blog e articoli stampa apparsi in Francia, Cina, Corea, e Giappone.

Sulla base delle valutazioni raccolti, La Liste ha messo al top il ristorante, tre stelle Michelin, di Guy Savoy a Parigi, la Monnaie, dove tra le proposte del menu si pososno trovare piatti come la zuppa di carciofi al tartufo nero o la a brioche sfogliata ai funghi.

Guy Savoy è in prima posizione in questa classifica dal 2017, da solo e talvolta ex-aequo. Il motivo? “Raccoglie consensi unanimi, nessuna critica” ha sottolineato Hélène Pietrini, direttrice generale de La Liste.

In questa hit parade internazionale, non manca la cucina nordica con lo svedese Björn Frantzén, presente nel ranking con il suo ristorante Frantzén a Stoccolma e con il ristorante Zen à Singapore; e con il ristorante danese Geranium, regno dello chef Rasmus Kofoed