La formazione secondo Portioli

«La nostra offerta- racconta Sara Portioli, responsabile comunicazione dell’omonima azienda- inizia nel 1990 quando cominciammo a proporre corsi di caffetteria e bere miscelato.
Nel tempo tante aziende si sono lanciate sull’agone della formazione, al punto che in molti casi siamo davanti ad un vero e proprio corsificio, finalizzato esclusivamente al business. Per questo Portioli ha voluto differenziare la propria proposta, in modo  che sia un tutt’uno, inscindibile dall’azienda.  Ci rivolgiamo ai professionisti con due moduli: il primo ha una durata di 5 ore ed è dedicato a caffè, cappuccino e latte art.
Si svolge sia in sede a Milano che in sedi territoriali distaccate in modo da ridurre al minimo per gli iscritti le spese di trasferta.
I corsisti lavorano su macchine Gime, (Gruppo Italiano Macchine Espresso) che è una  società del Gruppo Portioli per la progettazione e la commercializzazione delle macchine per caffè.
Il secondo modulo, il Portioli day, è un vestito fatto su misura che consiste in una vera e propria experience che i singoli esercenti potranno vivere nel proprio locale grazie all’ausilio di un nostro inviato che proporrà in loco  la sua formazione.
La novità è che il locale rimarrà aperto in modo da coinvolgere anche la clientela.»