Insulti sessisti a Pergine (Tn): la condanna del gruppo Donne Fipe

“Massima solidarietà alla titolare e alle sue due collaboratrici del bar di Pergine, comune della provincia di Trento, che durante lo scorso fine settimana è stato oggetto di un grave e violento atto vandalico”.

E’ la ferma condanna espressa dal gruppo Donne Fipe-Confcommercio dopo il gesto di ignoti che, approfittando dell’oscurità, hanno imbrattato l’ingresso del locale “La Betola” con frasi ingiuriose e di stampo sessista.

Le donne imprenditrici della ristorazione rappresentano il 52% del settore e portano un contributo assolutamente fondamentale tra mille difficoltà, spesso facendo i salti mortali per gestire lavoro e famiglia“, commenta Valentina Picca Bianchi, presidente del Gruppo Donne di Fipe-Confcommercio,

Che aggiunge: “Ogni forma di violenza di genere, come quella perpetrata nei confronti delle nostre colleghe del Trentino, è inaccettabile. Ci auguriamo che questi criminali paghino per questo gesto ignobile e che episodi come questo non si ripetano mai più“.

Per questo motivo, conclude Picca Bianchi, il progetto #sicurezzavera, promosso dal Gruppo Donne Imprenditrici Fipe e la Polizia di Stato, sicuramente farà tappa in Trentino come simbolo tangibile di solidarietà e impegno, con l’obiettivo di costruire una rete di promozione e diffusione della cultura di genere.