Il borsino dei consumi al tempo del Covid 

Dopo un 2020 difficile caratterizzato da chiusure, riaperture, fase 2 e fase 3, un’Estate di ripresa che conto si presenterà al fuori casa? La previsione deve tenere conto di tre variabili: l’evoluzione della pandemia (scongiurando eventuali nuove serrate), le preoccupazioni economiche e il mutamento degli stili di vita, smart working in primis.

CITTÀ

province medie e piccole; province del Sud Italia meno colpite dal Covid-19
 
località verso cui orbita tradizionalmente il turismo nazionale

 Milano e Roma, per la perdita dovute a uffici chiusi e turismo in calo

le città turistiche per eccellenza: Firenze, Venezia, Cagliari. A mancare sono soprattutto i turisti stranieri

l’area geografica che evidenzia segnali di ripresa più lenti è quella del Nord Ovest, più penalizzata dallo smart working (e dalla pandemia)

BAR

bar non specializzato di prossimità con offerta flessibile che copre vari momenti della giornata: bene pause pomeriggio, aperitivi pre-pranzo e pre-cena

bar serali, cocktail bar (si abbassa lo scontrino, magari si esce per recuperare la dimensione sociale ma ci si ferma al primo drink)

bar focalizzati sul pranzo in aree di uffici


RISTORANTI

ristoranti che puntano sulla cena

ristoranti già attrezzati e focalizzati sul delivery

bar che puntano su pausa pranzo e pranzi di lavoro


FASCE DI CONSUMATORI PER ETÀ

i Millennials (25-34 anni) sono i più presenti nel fuori casa, seguiti dalle fasce di età 45-54 e 35-44

minor presenza di giovanissimi (18-24 anni) e over 65 anni


SETTIMANA

fine settimana, il momento in cui si sceglie di uscire per favorire la esperienzialità e la socialità

occasioni funzionali in settimana, a cominciare dal pranzo

METODOLOGIA
Il Tracking Consumer Based dedicato ai comportamenti di consumo Fuori Casa di Tradelab monitora dimensioni e trend della domanda per canali, occasioni di consumo, territori, categorie di prodotto e brand con sintesi mensili e trimestrali tramite 40mila interviste web all’anno, 110 interviste giornaliere 365 giorni l’anno. Il monitoraggio del progressivo ritorno degli Italiani al Fuori Casa con indicatori di sintesi su comportamenti e sentiment.

-28 miliardi il conto del Covid al Fuori casa