Hibu, le etichette disegnate dal fumettista Giuseppe Ferrario

Presentata all’interno della Milano Beer Week (21-27 settembre 2015) la nuova veste grafica di Hibu. L’ha pensata disegnata il fumettista milanese Giuseppe Ferrario. Inizia così, ufficialmente, l’avventura più recente del birrificio artigianale brianzolo che domenica 2 settembre ha inaugurato lo stabilimento di Burago Molgora, in provincia di Monza Brianza (si trasferisce pertanto da Bernareggio). Hibu trasloca con un nuovo look. Giocoso, che lascia spazio allo sviluppo di storie e intrecci tra i vari personaggi delle etichette disegnate dal fumettista Giuseppe Ferrario.

Queen of HeartsUn protagonista rappresenterà ciascuna birra secondo il carattere, i motivi che hanno ispirato il mastro birraio, gli aneddoti. Ecco perché ad esempio la secca e fruttata Entropia (misura del disordine, in meccanica statistica), pensata da Raimondo Cetani durante un barbecue (un salmone in tenuta da
pescatore che arrostisce la zampa di un orso; elemento in qualche modo collegato alla ‘NdoWaiss (weizen che indossa i panni di un bonario orso della Foresta Nera). C’è poi il cammello hipster che per affrontare il deserto non ha più bisogno di portarsi sulle spalle la riserva d’acqua perché si sta dissetando con una Gotha.

Hibu è un birrificio artigianale brianzolo. Ogni cotta, ogni ammostamento vengono seguiti manualmente dal nostro mastro birraio. Raimondo Cetani. Hibu è anche azienda agricola che ha iniziato a coltivare orzo e intende sperimentare luppoli. Ma non solo. Perché nei nostri progetti, dopo il trasferimento nel nuovo birrificio che inaugureremo il 27 settembre a Burago di Molgora, c’è quello di diventare autonomi con la produzione della materia prima nel giro di tre anni. In questi giorni, poi, stiamo svelando le nuove etichette, create dall’estro di Giuseppe Ferrario, fumettista nonché trail runner. Vi aspettiamo alla Milano Beer Week, noi saremo da Impronta Birraia!