Guinness celebra San Patrizio con una divertente iniziativa

Guinness avvia le celebrazioni per il St.Patrick’s Day sfidando i fan della celeberrima stout e dell’Irlanda a usare la creatività per non mancare all’appuntamento più Irish dell’anno, ora che finalmente si può tornare a festeggiarlo nel proprio pub del cuore.

La divertente iniziativa che Guinness ha pensato per i brand lovers, in collaborazione con Turismo Irlandese, si chiama “Don’t touch my St.Patrick’s” è ed una sfida all’insegna dello humour che fa leva sul grande attaccamento che migliaia di appassionati nutrono per la festa di San Patrizio, ormai radicato nell’immaginario di tantissimi italiani.

L’invito a esprimere l’amore per la loro Guinness Irishness fa leva in modo ironico su quello che sono disposti a dire pur di rimbalzare eventuali impegni e non perdere l’opportunità di festeggiare al pub con gli amici o di tornare finalmente in Irlanda. Una scusa platealmente fake per una passione incredibilmente vera!

“Don’t touch my St.Patrick’s” su Facebook
Visto che si tratta di testimoniare a tutti un grande amore, il modo ideale per farlo è sui social, commentando i post della pagina Facebook di Guinness con una scusa platealmente falsa che sia la pezza di appoggio per andare al pub la sera del 17 marzo a farsi una pinta in compagnia, festeggiando pure il proprio bartender preferito. Come trovare la scusa perfetta? Guinness dà il buon esempio nei suoi post: “È che stasera mi nominano presidente onorario del pub”; “Ma io verrei eh! È che senza di me non lo festaggiano!”; “Sono il terapista del mio barista, mica lo mollo così, no?”. La sfida è partita il 25 febbraio e le scuse più belle saranno celebrate da Guinness, ovviamente, nel giorno di San Patrizio.

“Don’t touch my St.Patrick’s” nei pub
In molti Irish pub milanesi la sera di San Patrizio ci si potrà divertire, quindi, raccontando a tutti la propria fintissima scusa per andare a fare un vero viaggio in Irlanda. Il premio? Una pinta in omaggio per l’amico portato al pub! Ecco come funziona.

I pub aderenti all’iniziativa avranno un kit creato per l’evento: i clienti che acquisteranno una pinta, riceveranno un gadget e uno speciale sottobicchiere, sul retro del quale sarà possibile scrivere la propria scusa, mostrarla al barista e ricevere la pinta in omaggio per i compagni di festeggiamenti. Tutte le scuse verranno attaccate poi su un wall esclusivo in dotazione al pub che sarà un divertente album di amorevoli bufale.